DADO di verdura

10:30

Si, non è una novità tra gli appassionati di food farsi il dado in casa, ma volevo condividere la mia ricetta con voi e magari stimolare chi non l'ha mai ne preparato ne assaggiato a farlo... il gusto è ottimo e negli ingredienti non c'è nulla da nascondere (a differenza di quello già pronto)...

Ingredienti:

1 kg di verdure a scelta
(sedano, carote, cipolle, porri, zucchine, erbe aromatiche)
200 g di sale grosso
1 cucchiaio di olio evo

Lavare e asciugare bene tutte le verdure.
Tagliarle a pezzettini piccoli (se preferite potete usare il mixer).
Mettere le verdure in una pentola a fondo spesso, unirvi il sale e il cucchiaio di olio e far cuocere a fuoco medio con il coperchio per circa 1 ora.
A cottura ultimata decidete se frullare ulteriormente il tutto o se disporre il dado ottenuto direttamente in vasi sterilizzati.
Conservare in freezer per circa 6 mesi.
Io di solito li metto in vasetti piccoli piccoli e all'occorrenza ne prendo uno dal freezer e lo ripongo in frigorifero.
Un cucchiaino di dado corrisponde ad un cubetto classico.

Volevo ringraziarvi per aver partecipato alla mia raccolta di ricette.
Me ne avete inviate davvero tante (e a dire la verità me ne aspettavo molte meno!?!?!) e questo mi fa moltissimo piacere... ehm, l'unica cosa è che adesso mi ci vorrà un bel po' di tempo per riordinare tutto e mettere on line il book... avete pazienza vero????!!?!?!?! Se calcolate che il tempo a disposizione è scarso e in più che il programma che uso deciso di fare le bizze proprio in questo periodo... forse per Natale le avrò pubblicate ,-)))

Ho visto che mi avete dato un sacco di premi in questo periodo... ma quante soddisfazioni mi date voi?!?!?


Ed eccomi qui, dopo aver ricevuto non uno, ma ben 3 (e dico tre) premi Brillant Blog!
Ringrazio di cuore la mia amicona Cipolla per avermi donato questo premio e con le parole che ha usato per descrivermi quasi mi commuovo...
"perché per me è un'amica speciale! In lei vedo qualcosa di geniale, mette passione in quello che ... e lo sa fare bene." Sai che anche tu sei speciale per me vero Le?

Mi ha fatto anche un immenso piacere rivere il premio anche da Uvaromatica per avermi citato così "Il gatto goloso, basta dare un’occhiata alle sue foto …amore a prima vista!" ... che onore e che complimento enorme mi hai fatto! :-)

Ultimo in ordine di tempo, ma non di importanza il premio ricevuto da i dolci di laura che scrive così "un premio va a Il gatto goloso per l'originalità delle ricette!". Grazie, grazie di cuore... davvero!

Questo è il regolamento del premio:
Brilliant Weblog” è un premio assegnato ai siti e ai blog che risaltano per la loro brillantezza sia per quanto riguarda i temi che per il design. Lo scopo è di promuovere tutti nella blogsfera mondiale. Queste le regole:
1. Al ricevimento del premio bisogna scrivere un post mostrando il premio e citare il nome di chi ti ha premiato, mostrando il link del suo blog.
2. Scegliere un minimo di 7 blog (o di più) che credi siano brillanti nei loro temi o design. Esibire il loro nome e il loro link e avvisarli che hanno ottenuto il premio “Brilliant Weblog”
3. (facoltativo) esibire la foto di chi ti ha premiato e di chi viene premiato nel blog.

Anche se credo che ormai le regole le sappiate tutti (visto il tempo che è trascorso dal primo premio che mi è stato assegnato da Cipolla!?!?!) ho deciso di premiare:
  • Anice e Cannella le sue ricette sono strepitose e le foto parlano da sole... per me sono foto perfette!
  • Il pranzo di Babette ... cosa posso dirvi? Ricette semplici ma allo stesso tempo particolarissime...
  • Qualcosa di rosso mi piace il suo modo di sperimentare curiosissimi abbinamenti, trovo il suo blog originali e fuori dagli schemi!
  • Il ricettario di Anna un blog davvero carino, ricette curiose e fotografie luminose!
  • Il maiale ubriaco è stato uno dei primi blog che ho visitato, adoro il suo modo di "parlare" di cucina, le foto mi piacciono da matti!
  • Il pozzo delle fragole blog scoperto di recentissimo, ma davvero ben curato... molto bella ed essenziale la grafica del blog.
  • La cucina di Adina mi piacciono le foto che fa e ovviamente le sue ricette, la trovo molto originale!

Potrebbe interessarti...

17 golosi

  1. Complimenti per il premio! Ottima ricetta del dado di verdura prima o poi mi cimenterò anche io in questa preparazione. Buona giornata Laura

    RispondiElimina
  2. Io l'ho preparato un paio di volte con il bimby, strepitoso e genuinO.

    RispondiElimina
  3. anche io dico SI al genuinissimo dado vegetale..molto meglio del puzzolente industriale!

    RispondiElimina
  4. Ciao!
    Intanto complimenti per il premio..meritatissimo...e poi guarda...l' idea di fare il dado in casa che fra l' altro si usa moltissimo mi sembra magnifica!
    Davvero non ci avevo mai pensato.
    Bravissima ed originale!
    Baci
    Laura

    RispondiElimina
  5. compagne di premio e.. di dado! anche se io lo faccio di carne, perchè quello di verdure mi piace farlo sul momento. soprattutto perchè di verdura in casa ce n'è sempre, di carne molta meno...

    RispondiElimina
  6. oh, ma grazie mille! il tuo dado vegetale mi piace assai, io lo congelo a volte. mi piace anche la tua foto, ha una bella luce! ciao!!

    RispondiElimina
  7. ah! cara gatto... sono commossa! grazie di cuore per i complimenti che mi fai, ne sono onoratissima! :-DDD
    per quanto riguarda il tuo dado, mi segno subito la ricetta perché non l'ho mai preparato!
    baci :-*******

    RispondiElimina
  8. La lista delle cose da provare stà diventando infinita! Anche questo non l'ho mai fatto... sono sempre più convinta che la cucina è pura arte!!

    RispondiElimina
  9. Avevo una vecchia ricetta del dado di verdura, ma la tua mi sembra molto piu' vicina all'originale, almeno nella presentazione. Provero', mi piace. Buona giornata :)

    RispondiElimina
  10. ah però... questo io no lo conoscevo... vado subito a probarlo!!

    RispondiElimina
  11. Ciao, il dado di verdura non l'ho mai preparato, solo di carne... questo mi manca per cui bisogna che provveda al più presto e la tua ricetta m'ispira ;)
    Per il premio, ti ringrazio, sei stata carinissima!! :))

    RispondiElimina
  12. fare il dado in casa mi interesserebbe molto. ma se poi scongelo il vasetto quanto può stare in frigo? e se lo mettessi nelle vaschette da ghiaccio? è che quelle non possono essere sterilizzate a dovere...insomma il mio problema è come porzionarlo ed utilizzare solo quello che mi occorre di volta in volta. hai suggerimenti?

    RispondiElimina
  13. *moscerino
    Io a volte uso quesi vasettini mignon (che contengono marmellatine o mieli) in modo che quando cucino poco (tipo in estate) tiro fuori quello e mi dura tre volte più o meno!
    Se lo metti nelle forme del ghiaccio non è il massimo (aldilà della sterilizzazione) perché il dado non diventa duro duro, ha una consistenza tipo gelato tolto dal freezer!
    In frigorifero comunque dura almeno 2 mesi e più...
    Si potrebbe anche evitare la sterilizzazione, perché il sale è già un conservante naturale, ma io per prudenza la faccio sempre... più sale metti, più cremoso resta il dado!

    RispondiElimina
  14. Prima di tutto complimenti per il tuo blog... e per questa ricettina sul dado fatto in casa che non deve essere niente male.
    Vieni a trovarmi nel mio blog, chissà che non trovi anche tu qualcosa di interessante: arcicuoca.blogspot.com
    Ciao e a presto

    RispondiElimina
  15. ho segnato i tuoi suggerimenti e presto proverò a fare il dado...e se non ci riuscissi adesso resta segnato per l'autunno quando avrei più possibilità di utilizzarlo.
    nel frattempo ti ho assegnato un premio!

    RispondiElimina
  16. This is very fine web site, thank you and look at that [url=http;//ciufcia.pl]gry dla dzieci[/url]

    RispondiElimina
  17. Good point, though sometimes it's hard to arrive to definite conclusions

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.