Rotolo con pesche tardive, uva fragola e spezie

11:36


È una ricetta che avevo in archivio da 2 settimane fatta dopo aver passato una domenica pomeriggio in giro per i colli piacentini... e non ho resistito nel "rubare" 2 grappoli di uva fragola... si, lo so, certe cose non si fanno, ma era per una buona causa no??? :-P
Poi sempre domenica siamo andati al mercato degli agricoltori della mia zona e ho trovato queste pesche tardive (si, un poco ammaccate ma sane, bio e senza pesticidi!) a pochi soldi...

Ingredienti:
90 g di farina mista tra bianca e integrale
4 uova
120 g di zucchero
1 cucchiaino di lievito
200 g di marmellata di frutti di bosco
2 pesche tardive bio
2 grappoli di uva fragola
cannella
chiodo di garofano
mezzo bicchiere di vino rosso
zucchero a velo
granella di nocciole

Per prima cosa separare i tuorili dagli albumi.
Montare i primi con lo zucchero fino ad ottenere una cremina chiara e spumosa, aggiungere la farina ed il lievito.
Montare gli albumi a neve fermissima e unirli delicatamente al composto.
Rivestire con della carta da forno una teglia rettangolare, versarvi la crema e livellarla con una spatola.
Infornare (a forno gia caldo) a 180° per 12-15 minuti circa.
Nel frattempo scaldare una padella sul fuoco, versarvi la frutta lavata e tagliata a pezzettini piccoli, irrorare con il vino, aggiungere le spezie e lasciare cuocere per 10 minuti o finché la frutta non abbia la consistenza di una marmellata.
Togliere la teglia da forno e rovesciare la pasta su un foglio di carta da forno bagnata e strizzata (in questo modo sarà più semplice arrotolarla!), arrotolarla sulla carta e lasciar raffreddare (ci vorranno 15 minuti circa).
Trascorso il tempo, srotolarla e farcirla con la marmellata di frutto di bosco e la salsa speziata appena preparata (lasciata anch essa a raffreddare per qualche minuto) e riarrotolare il tutto nella carta da forno.
Al momento di servire spolverizzare con zucchero a velo e granella di nocciole.

Potrebbe interessarti...

14 golosi

  1. Ma che meraviglia, deve essere davvero buonissimo questo rotolo, il modo migliore per cominciare una nuova settimana con il buon umore! Baci, sei davvero bravissima!!!

    RispondiElimina
  2. mammachebuonoooo!mi devo cimentare anche io nei rotoli..lo dico sempre ma finora...mannaggia alla pigrizia!

    RispondiElimina
  3. Caspita che bontà , sebra così soffice e gustoso...
    Quella fettina che hai tagliato c'è ancora? no perchè sennò faccimo a meta eh?!
    bacioni

    RispondiElimina
  4. che buono! ha davvero un bellissimo aspetto! complimenti!

    RispondiElimina
  5. Il rotolo è uno dei miei talloni di achille ... pensare che mi piacciono talmente tanto... e la tua farcitura è invitante e golosa!!!

    RispondiElimina
  6. Ma che bel blog che ho scovato!! tornerò senz'altro, nel frattempo complimenti per questo intrigante rotolo!

    RispondiElimina
  7. anche il mio tallone d'achille
    :P
    brava davvero bellissimo,
    posso immagine la bontà!
    bacetti
    cla

    RispondiElimina
  8. in questo caso il furto è ammesso.
    amen.
    ahaha :P

    RispondiElimina
  9. Cavolo, che buono!! non conoscevo l'uva fragola... slurp!! :P

    RispondiElimina
  10. Io sono un disastro con i rotoli.. mi si rompono immancabilmente...
    devo far pratica, questa tua ricetta potrebbe essere una buona idea!!!

    Sere - cucinailoveyou.com

    RispondiElimina
  11. Approvo i dolci a base di uva fragola, rende i dolci profumatissimi! Elga

    RispondiElimina
  12. una ricetta decisamente speciale con ingredienti di primo ordine

    RispondiElimina
  13. Magnifiche fotografie e grandiose ricette, ti linko!
    Io dei rotoli però ho paura, e si che dovrei averne confidenza considerato quelli che mi sono venuti sul giro vita dopo aver aperto il blog :P

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.