Pere sciroppate

22 comments
Una ricettina semplice, veloce, sana e golosa... queste pere sciroppate sono davvero profumate e fantastiche da servire in una macedonia, in una torta o semplicemente mangiate così!


Ingredienti:
1 kg di pere piccole
800 gr di zucchero
succo di 1 limone
3 stecche di cannella

Sbucciare le pere, inciderle in senso verticale, eliminare i semini interni, il picciolo, tuffarle in acqua bollente acidulata e lasciar cuocere per 7/10 minuti.
Poi scolarle e asciugarle su un canovaccio asciutto e pulito.
Nel frattempo preparare lo sciroppo facendo bollire 100 ml di acqua con lo zucchero, la cannella e 1 cucchiaio di succo di limone. Far cuocere finché lo zucchero si sarà completamente sciolto. Lasciar raffreddare lo sciroppo.
Disporre le pere nei vasi asciutti e puliti e versare lo sciroppo a temperatura ambiente fino a 1 cm dal bordo. Chiudere i vasi e riporli con cura in una pentola piena d'acqua in ebollizione e lasciarli sterilizzare per 30 minuti. Spegnere il fuoco e lasciarli raffreddare direttamente nell'acqua. Si conservano per 6 mesi.

Consiglio: lasciare riposare per 1 mese circa al buio prima di consumarle... prenderanno un saporino niente male! :-)

22 commenti:

  1. Adoro le pere sciroppate e non avevo idea che fossero abbastanza semplici da prepare, copierò senz'altro la tua ricetta, visto il bel risultato. Una domanda: che qualità di pere hai usato? Grazie!

    RispondiElimina
  2. sono fantastiche e semplicissime!!
    ti copierò la ricetta...ho appena acquistato dei barattoli come quello nella foto ed erano in attesa di venir riempiti con qualcosa di buono!

    RispondiElimina
  3. caspita! queste ci mancano: abbiamo fatto uva, pesche, albicocche, more..ma non le pere...non ancora almeno!!
    un bacione

    RispondiElimina
  4. Adoro fare conserve e frutta sotto sciroppo! non ho mai provato a fare le pere ....sembrano molto golose!
    Si possono mangiare subito o si devono fare riposare qualche giorno?

    RispondiElimina
  5. non so fare le conserve ma proverò sicuramente la tua ricetta, grazie e complimenti!!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao Clà, sono Marco. Digerito il mongolo? Stavo cercando la ricetta delle ali di pollo alla Coca Cola, ma ho trovato solo le costine di maiale alla Coca Cola

    RispondiElimina
  7. Grazie ragazze!
    Sono davvero buone buone...
    Babi:la qualità delle pere non so dirtela perché il nome proprio non lo conosco, sono però quelle piccole piccole piuttosto dure!

    Micol: si, anche io mi diverto un sacco con le conserve! Ecco, mi sono scordata di dirlo nel post, ma sarebbe meglio lasciarle riposare al buio per 1 mesetto, in modo che prendano sapore! Adesso lo aggiorno! Grazie.

    Marco: ma ciaooo! Sul web trovi le costine di maiale alla coca cola, sono quelle del cavoletto di bruxelles (http://www.cavolettodibruxelles.it/2009/01/costine-caramellate-alla-coca-cola%C2%AE)... le ali di pollo erano pesantine però!... e abbiamo avuto un mattone sullo stomaco per tutta notte... altro che tea nero! :-)

    RispondiElimina
  8. Deliziose...un'ottima idea per conservare più a lungo i profumi di questa stagione
    Un'abbraccio
    fra

    RispondiElimina
  9. bellissime e devono anche essere ottime. Mi piace la forma del vaso di vetro, ne ho comperati alcune così, normalmente non sono mai belli.

    RispondiElimina
  10. Troppo buone le pere sciroppate con la cannella, ogni tanto le faccio anche io però solo per una torta, non le conservo mai...Dovrei provare a pazientare invece e gustarmele a distanza di tempO! UN bacione

    RispondiElimina
  11. Ero in cerca di una ricetta di pesche sciroppate che mi piacerebbe avere in dispensa per realizzare qualche dolce.
    Ne farò tesoro e qaundo avrò un po' di tempo proverò a farle.
    Ciao

    RispondiElimina
  12. Buone! Una curiosità: ma con la stessa ricetta si possono fare anche le pesche?
    Baciiiiiiii

    RispondiElimina
  13. che bello!!andranno a fare compagnia alle pesche sciroppate che ho fatto quest'estate!

    RispondiElimina
  14. Betty: io penso proprio di si, e volendo potresti aggiungerci delle foglioline di alloro... a me piace un sacco l'alloro con le pesche, ttrovo che le profuma ma non è invadente! :-)

    Grazie ragazze... come farei senza di voi?

    RispondiElimina
  15. Queste pere sono ottime ricoperte di cioccolato o nella mousse. Prima le compravo adesso con la tua ricettina proverò a farle in casa...bacioni

    RispondiElimina
  16. una semplice domanda............ma se le metto in un vaso grande con tappo di plastica........per intenderci vasi come quelli che usano nei ristoranti, si mantengono lo stesso senza sterilizzarli???

    RispondiElimina
  17. Anch'io amo tantissimo fare in casa le conserve : ho solo un gran terrore del botulino.Come posso fare ad essere sicura che la lunga conservazione non comprometta i miei prodotti?Grazie a chi vorrà rispondermi.

    RispondiElimina
  18. anonimo: i vasi di plastica non credo vadano bene per conservare i cibi a lungo... la plastica rilascia quel sapore di chimico e potrebbe compromettere il prodotto. Inoltre la sterilizzazione va assolutamente fatta e laplastica non è il materiale più adatto! Ti consiglio il vetro al 100% sia per un prodotto buono che per la sua sicurezza.

    neferiti: io faccio spesso conserve e confetture. Intanto i vasi vanno prima fatti bolire per alemeno 15 minuti, poi vanno messi ad asciugare a testa in giù su un canovaccio asciutto e pulito. Poi si versa il prodotto da conservare (es salsa), si chiudono bene e si mettono a sterilizzare in acqua fredda avvolti da stracci asciutti e dal bollore calcolare circa 30/40 minuti aseconda della dimensione del recipiente; trascorso il tempo necessario si spegne il fuoco e li si lascia nella stessa acqua fino al completo raffreddamento (in genere una notte). In questo modo sei sicura che il botulino non c'è.
    Quando estrai i vasetti controla che non ci sia presenza di acqua all'interno e che i tappi siano correttamente sigillati. Nel caso noti qualcosa di strano butta tutto.
    Così come all'apertura, controlla che se la salsa non abbia un odore troppo acido, non sono presenti muffe e il tappo fa clack, sei ancora più sicura!
    :]

    RispondiElimina
  19. ciao, cosa intendi per acqua acidulata?? acqua con un po di limone??

    Di seguito, si mettono le pere nei vasi, si riempiono con il sciroppo, si chiudono e si mettono in una padella di acqua a bollire per sterilizzarli??
    ma questo procedimento non va fatto prima di mettere le pere(quando i vasi sono vuoti)??
    Se no, non c'è pericolo che la pressione all'interno del vasetto aumenti, facendolo rompere??

    Ciao, grazie.

    RispondiElimina
  20. Matt: ciao. Allora si acqua acidulatra significa acqua con del succo di limone.
    La sterilizzazione va sempre fatta avendo cura di riporre il vaso in un recipiente più grande che lo contenga bene e che lo si possa coprire con almeno due dita d'acqua.
    Io ho precedentemente lavato bene il vaso e fatto asciugare in forno a 120° per 20/30 minuti o finchè l'acqua è evaporata. Volendo li puoi sterilizzare usando la lavastoviglie e usarli ancora da caldi.
    No, tranquillo, il vetro non rischia di rompersi con il calore!
    :]

    RispondiElimina
  21. Ciao ho visto il vostro blog e datto che mi piace molto scoprire nuove ricette mi sono agregata e subito ti poso una questione.
    Ho fatto delle pesche sciropatte per la prima volta e dopo averle tolte della pentola di sterilizzazione ci aveva pieno di bollicine d'aria nei vasetti, é normale ho devo preocuparmi ?
    grazie mille

    RispondiElimina
  22. Tοday, I went to the beach with my kiԁѕ.
    I found a ѕea shеll аnԁ gaѵе іt to
    my 4 yеar old ԁaughter anԁ ѕaid "You can hear the ocean if you put this to your ear." She
    put the shеll to her ear аnd screamеԁ.
    Thеrе was а hermіt crаb inѕiԁe and it pinched her eаr.
    She never wants to go back! LoL I κnow this is totally оff tορic but I hаd tο tell someоne!


    My homеpаge - hcg experience

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.