Gravlax

09:00


Sfogliando il librone di Marie Claire (Kitchen) mi sono imbattuta in questa splendida ricetta. Premetto che tutte e dico tutte le ricette di questo volume sono splendide, per non parlare poi delle foto!
Non sapevo nemmeno cosa fosse il Gravlax e per chi non lo sapesse non è altro che salmone marinato.
È tutto davvero elementare, anche un bambino lo potrebbe fare tranquillamente, non si sporca nulla e non si cuoce nulla... ma il risultato è grandioso! Avete presente quelle confezioni di salmone già tagliato (che di salmone sa ben poco!) e pronto all'uso? Bene, d'ora in poi questo sarà il mio filetto di salmone, da servire su pane caldo con una noce di burro... la base? Un trancio di salmone fresco (il più possibile ovviamente!)...


Ingredienti:
filetto di salmone da 900 g
200 g di sale grosso
150 g di zucchero
pepe nero
60 g di aneto tritato

Preparazione:
In una ciotola mescolare il sale, lo zucchero, il pepe e l'aneto.
Rivestire una teglia (abbastanza capiente per contenere il salmone) con della pellicola trasparente e mettere qualche cucchiaio del mix precedentemente preparato. Ora posizionarvi il salmone con la parte della pelle verso il basso, coprire con il sale restante e chiudere la teglia con qualche giro di pellicola. Posizionare un peso sulla ciotola (io ho usato il mortaio) e riporla in frigorifero per 2/3 giorni (avendo cura ogni tanto di dargli una girata).
Togliere il sale dal filetto e con un coltello affilato tagliarlo a fettine sottili.
Ottimo servito con del pane di segale e crema di rafano o panna acida, ma non avendo a disposizione questi ingredienti l'ho servito con il classico burro... ottimo!

Potrebbe interessarti...

21 golosi

  1. bellissima ricetta! Io cucino molto poco il pesce, perchè non lo so fare, me la segno subito. ciao ciao

    RispondiElimina
  2. di quel libro parlano tuti benissimo...cosa darei per averlo!! Di solito qnd vado in una libreria mi trovo con gli occhi lucidi davanti ai libri d cucina...è grave??????????' :-P

    RispondiElimina
  3. mmh.. mi piace il salmone e hai ragione.. quello confezionato sa troppo di finto!
    il problema qua è trovare l'aneto fresco....

    RispondiElimina
  4. Cosa darei per averlo qui adesso...
    Quanti mi intrifa il gravlax!!!

    RispondiElimina
  5. Un antipasto davvero sfizioso o comunque ideale per un'aperitivo in piedi!
    baci baci

    RispondiElimina
  6. strabiliante da quanto è semplice e di effetto, bellissimo!

    RispondiElimina
  7. quel libro è spettacolare,è stato il mio primo acquisto e resta il più bello che ho..
    hai ragione, le foto e le ricette sono spettacolari..hai mai provato una di quelle torte? mai fatta una così buona (vai a arancia e papavero..sublime!)

    RispondiElimina
  8. Ottimo!! Io di solito lo marino solo con zucchero e sale, mettendo il salmone su una gratella per non farlo "macerare" nella sua stessa acqua.. Lo asciugo e spalmo con un leggero velo di senape integrale mescolata a aneto e coriandolo e via!!
    Altro che il salmone del banco frigo!!
    Matteo

    RispondiElimina
  9. È davvero ottimo sul pane come aperitivo! D'ora in avanti lo farò sempre in questo modo, risparmio soldi e mi gusto qualcosa di delizioso!
    Monique: Anche io amo quel libro e la torta di cui parli tu l'ho già provata... era eccezionale!

    RispondiElimina
  10. Anche io mi sono innamorata di questa ricetta! Ora devo solo procurarmi dell'ottimo salmone (impresa non banale a Bologna ;D)
    Un bacione
    fra
    Ps il libro è grandioso, lo aggiungo alla mia wishlist

    RispondiElimina
  11. adoro il salmone, lo proverò sicuramente!!! GRAZIE

    RispondiElimina
  12. avevo in mente anch'io di farlo da quando ho visto il post di Staximo! pane burro e salmone son la fine del mondo!!

    RispondiElimina
  13. E' da anni che voglio provare a farlo in casa... mi hai convinta :)

    RispondiElimina
  14. ciao gatto!
    ho anch'io il librone delle meraviglia..... pesa un paio di kili, ma li vale tutti!
    bellissimo il tuo salmone!
    ciao
    Babs

    RispondiElimina
  15. Mi hai messo voglia di una vacanza in Scandinavia!

    RispondiElimina
  16. Ciao... ma come fai ad avere un blog così bello? hai delle foto spettacolari... mi dai dei consigli su come fare e con cosa fai le foto? e che programma usi?

    RispondiElimina
  17. grazie, siete troppo buoni!
    Vally: ti ringrazio moltissimo,ma sono solo alle primissime armi della fotografia.. per iniziare mi sono regalata una reflex, poi le foto le compongo in photoshop utilizzando alcuni elementi di illustrator. Spero di potermi migliorare sempre di più in questo campo (oltre che in cucina ovviamente!)...
    Vi ringrazio di nuovo di cuore perchè i vostri commenti mi stimolano in continuazione a continuare a migliorarmi! Un abbraccio grande! :-)

    RispondiElimina
  18. questa si che è una bella idea!! questo libro prima o poi me lo dovrò comprare....intanto mi limito ad ammirare quello che tu e tanti altri ne tirate fuori! io non conosco la foto che c'è sul libro per questa preparazione, ma le tue sono uno spettacolo! hai fatto qualche corso? o comprato qualche nuovo accessorio? insomma le tue foto sono bellissime...e la luce che hai mi fa un'invidia pazzesca!

    RispondiElimina
  19. MOscerino: Grazie! Ti consiglio di acquistarlo appen puoi perchè è bello bello bellisimo! In effetti ho fatto un corso di foto (ma a dire la verità ne sono uscita più incasinata di prima! sigh), ne ho da fare di strada per migliorarmi... però guardando le foto più vecchie vedo che qualche passettino l'ho gia fatto! :-)

    RispondiElimina
  20. Great post, yes Im human

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.