tagliolini con pomodorini, colatura di alici e prezzemolo

13:10

Attenzione prego!

Annuncio importante....
Ormai sapete il mio "non sopportare l'aglio" vero? Beh, sono finalmente riuscita a cucinare un primo piatto usando questo bulbo e senza che mi rovinasse la giornata! Ecco, sono soddisfatta di me! Ed è verissimo che se lo si fa rosolare in camicia per pochi minuti non sprigiona quello sgradevolissimo [almeno per me] e quasi quasi a sentirlo così leggero, quasi impercettibile, non mi dispiace nemmeno! Se avete altri consigli sul suo utilizzo sono ben accetti!
La ricettina è talmente semplice che non ho nemmeno idee della quantità degli ingredienti usati, beh fate un po ad occhio ecco! :-)

Lavare. asciugare bene il prezzemolo e tritarlo.
Nel frattempo lessare i tagliolini al dente in acqua salata.
Lavare e incidere dei pomodorini e scottarli in due cucchiai di olio evo insieme ad uno spicchio di aglio [siiiii... ce l'ho fatta... !!], poi dopo 3 minuti eliminare l'aglio.
Unire in una ciotola il prezzemolo, aggiungere 2 cucchiai di colatura di alici, 4 alici sott'olio tagliate a pezzettini (eventualmente dell'altro olio evo a crudo) e un'abbondante grattugiata di peperoncino.
Scolare la pasta e saltarla insieme ai pomodorini e al mix di alici e prezzemolo.
Semplice no??

Potrebbe interessarti...

10 golosi

  1. Bene, una conquista allora! meglio, perchè questa pasta deve essere proprio buonissima..e l'aglio ci deve proprio stare ;)
    baci baci

    RispondiElimina
  2. Brava! Ti stai abituando pian piano e questo secondo me é sempre bene quando si parla di cibo...
    Mi piace tanto questa pasta qui, é semplice, fresca e mediterrane... ma sai che non ho mai provato la colatura di alici?
    Lo so che sono una vergogna, ne sento parlare ovunque e ancora niente esperimento...
    Buona giornata!
    m.

    RispondiElimina
  3. Chissà se può piacerti l'aglio orsino allora? Quello non lascia nessuno sgradevole odore o sapore.
    La colatura sarà il mio prossimo acquisto in Italia quando scendo in macchina ... non volevo metterla in valigia l'ultima volta che ho preso l'aereo :-)
    Quel piatto ha un aspetto talmente appetitoso!!
    Ciao
    Alex

    RispondiElimina
  4. che buona!! Ti invidio un sacco la colatura di alici: devo assolutamnte procuramela!! Dev'essere una prelibatezza!!! ciao Silvia

    RispondiElimina
  5. semplice e deliziosa, e la foto stupenda :)
    hai mai provato con dell'olio aromatizzato all'aglio?

    RispondiElimina
  6. Semplice ma strepitosa, uno di quei piatti che ti consolano per tutta la giornata! Purtroppo non ho ancora assaggiato questa colatura di alici...bisogna rimediare? Brava per l'aglio è buon segno.

    RispondiElimina
  7. Una mia amica mette degli spicchi d'aglio pelati sotto olio. Il sapore forte dell'aglio passa all'olio e l'aglio diventa morbidissimo e perde il sapore forte.
    Questo olio si può usare anche per insaporire i piatti senza dover usare per forza l'aglio fresco.
    Questa è la teoria, devo ancora provare a farli ;)

    RispondiElimina
  8. semplice ma deve essere pure mooolto buona. Ciao. Lisa

    RispondiElimina
  9. Mariu/silvia/dada: io l'ho preso a slow fish, quindi non è molto che lo uso :-)

    Alex: grazie, non lìho mai sentito nominare, ma adesso mi hai messo la pulce nell'orecchio e lo devo trovare, anche solo per provarlo!

    Paoletta/erbotina: no, non ho mai provato, mah... ho paura che sia troppo forte il sapore dell'olio... Alicia, se lo provi fammelo sapere! :-)

    RispondiElimina
  10. Its such as you read my mind! You seem to understand a lot about this, like you wrote the e book in it or something.
    I feel that you can do with a few p.c. to pressure the message house a bit, however instead of that, this is great blog.
    A great read. I will certainly be back.
    Also visit my web blog - static cling remedies

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.