stinco al forno con patate e castagne

09:30

È partito il conto alla rovescia per prendere il treno mercoledì che ci porterà a Parigi, viaggio di notte in vagone letto doppio, romantico, retro' e slow… bello no? Parigi non l'ho mai vista, alle superiori la odiavo e mi ero promessa che mai ci sarei andata per via della lingua e della mia media del 4 e mezzo… :) Ma poi le cose cambiano, per fortuna, così come cambiano le passioni… quale miglior posto potrei scegliere per abbinare la passione della cucina e della fotografia? Insomma lì vanno a braccetto! :)
Speriamo solo che il tempo sia clemente e di riuscire a vedere almeno la metà delle cose che ci siamo segnati… anche perché un po' di tempo lo vogliamo ritagliare per farci un giro ai mercatini della città e andare a fare un salto qui, qui e qui… :)

stinco al forno con castagne e patate


Ma a parte questo… cercherò di restare ancor un po' con i piedi per terra…. in fondo devo ancora descrivervi questa ricetta vero?
Ho pensato di preparare questi due stinchi di maiale con patate e castagne [ho preso ispirazine da "la cucina del Corriere della Sera"... questa rivista mi fa impazzire] … il segreto per una cottura rapida sta nel farsi dividere in due ogni stinco, i tempi di cottura si dimezzano e la carne rimane più saporita e asciutta.

Ingredienti:
2 stinchi di maiale
400 g di patate
10/15 castagne
1/2 bicchiere di vino bianco secco
olio evo
sale, pepe
erbe aromatiche

Massaggiare la carne con il sale e l'olio. Disporre i pezzi in una teglia che possa andare sia sul fuoco che in forno e rosolarli a fiamma moderata per 10/15 minuti. Unirvi le erbe aromatiche [salvia, rosmarino, timo, alloro] e sfumare con il vino bianco, continuare la cottura per 5 minuti ed infornare a 180° per 1 ora circa, avendo cura di girare i pezzi di tanto in tanto.
Nel frattempo, sbucciare le castagne, eliminare il grosso della pelliccina che le riveste e tuffarle in acqua bollente per 10 minuti [a questo punto, una volta tiepide, le pellicine verranno via facilmente]; poi aggiungerle allo stinco.
In un'altra pentola d'acqua bollente salata, tuffarvi le patate sbucciate e tagliate a spicchi e lasciarle lessare per 4 minuti, scolarle e riporle nella teglia dello stinco oppure in una padella unta d'olio e farle rosolare fino a terminare la cottura. Servire.

Potrebbe interessarti...

21 golosi

  1. un piatto davvero buonissimo con grandi sapori e profumi!!complimenti,baci imma

    RispondiElimina
  2. Condivido il piacere del leggere La Cucina del Corriere della Sera: gran bella rivista. Questa ricetta però non l'avrei apprezzata tanto quanto me l'hai fatta piacere tu pubblicandola, davvero appetitosa!
    Buon viaggio e buon girovagare!

    RispondiElimina
  3. Un bellissimo piatto della domenica e non solo, con sapori che scaldano il cuore :-)

    RispondiElimina
  4. Dimenticavo, buon viaggio e i tre indirizzi sono da non perdere :-)

    RispondiElimina
  5. Anche io da giovane la pensavo esattamente come te su Parigi, forse anche per via del mio 4 in francese... ma anche io ho cambiato idea.... soprattutto dopo averl vista! Quindi buon viaggio!
    I tuoi stinchi sono assolutamente una ricetta degna di Parigi!!!

    RispondiElimina
  6. Bellissime ricette e splendide foto, come sempre! Complimenti e buon viaggio! :)

    RispondiElimina
  7. Hai proprio ragione: la Cucina del Corriere è veramente ben fatta e non so se hai notato una cosa che personalmente ho ammirato molto: la quasi totale assenza di pubblicità! Per non parlare delle spendide ricette! Questa dello stinco piaceva tanto anche a me e devo dire che dalla tua foto appare davvero invitante! Bravissima!

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. uh che bello ancora poco e sarai a PArigi!!!!!
    Questo stinco ha un aspetto delizioso e l'abbinamento con le castagne mi piace tantissimo
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  9. è veramente invitantissimo, sembra di sentire il profumo, dev'essere squisito! buon viaggio allora!

    RispondiElimina
  10. Vado matta per lo stinco al forno!! Ottima ricetta! Vado matta anche per Parigi, ti consiglio il mercatino di Sain Ouen è immenso..dai un'occhiata!

    http://translate.google.it/translate?hl=it&langpair=en|it&u=http://www.st-ouen-tourisme.com

    Buon viaggio! Divertiti!
    Un abbraccio Arianna

    RispondiElimina
  11. ho un stinco prenotato per domenica!!! non sapevo come farlo ed adessso... ;) grazie!!!
    ti piace la rivista?? ho pensato di comprarla un paio di volte e un paio di volte mi sono fermata in tempo... ora non so se riuscirò più a fermarmi ;)

    RispondiElimina
  12. ah!! buon viaggio, fai tante tante foto!!!

    RispondiElimina
  13. Resterai incantata da questa meravilgiosa città, ci sono stata 2 anni fa a primavera( ina ereo però!!)...non ci sono parole per descriverla devi viverla. Fai buon viaggio e vedrai che di foto ne farai un sacco :). Ciao. Lisa

    RispondiElimina
  14. A me lo stinco piace tanto, con le castagne mi mancava e adesso non ho scuse: devo provarlo. Bella ricetta, bellisima esecuzione, insomma: brava! A presto
    Sabrine

    RispondiElimina
  15. W lo stinco! :) È proprio uno di quei tagli che suscita acquolina in bocca a quanto pare, è saporito, tenero e saziante! :)

    dada: hai proprio ragione quando dici che sono sapori che scaldano il cuore! Spero di riuscire a trovare il tempo per farci un salto! CI terrei molto! :)

    fantasie: stupido vero? Se solo mi fossi impegnata di più ora non andrei a Parigi a parlare un italo-franco-inglese…sigh! Chissà che risate! :)

    Malù: si, si, l'ho notato! Ma ho notato soprattutto un rigore e una pulizia che io adoro… niente fronzoli, solo sostanza! :) Grazie!

    Fra: le castagne ci stanno benone! Se provi mi fai sapere che ne pensi?

    Arianna: spero di fare in tempo a fare tutto! :) Quando si è a zonzo il tempo scorre velocissimamente purtroppo! Però è negli indirizzi che mi porto dietro! E poi per una fanatica di mercatini :) Grazie mille!

    Erborina: Grandissima! Se provi a cucinarlo così, poi mi dici che te ne pare? A noi è piaciuto molto… ci conto eh! :) Grazie, di foto ne farò parecchie! E speriamo che il tempo sia clemente visto che sono già malaticcia.. sigh! :)

    Dolceamara: Si, si, credo proprio che resterò a bocca aperta e con il naso all'insù :)

    Sabrine: anche io adoro lo stinco! Grazie per i complimenti! :) A presto!

    RispondiElimina
  16. ..patate e castagne..mi ispirano proprio insieme. Grazie per la bella ricetta!!!

    RispondiElimina
  17. anche io anche io voglio fare le patate con le castagne!!! qui siamo troppo a sud per queste cose nordiche!!! ;O)

    RispondiElimina
  18. Sono sicura che la troverai stupenda, buon viaggio
    :-)

    RispondiElimina
  19. il piatto è strepitoso!! fai buon viaggio, parigi è unica, io ne sono innamorata.

    Anna

    RispondiElimina
  20. le castagne vanno messe insieme allo stinco dopo quanto ? le patate vanno messe insieme allo stinco... quando ?
    un po di dettagli in più, per favore.

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.