riso nero con ceci e spuma di salmone

13:12

Chi avrebbe mai potuto pensare che una pecora e un salmone potessero incontrarsi e bersi stretti stretti un sorso di Cognac? :)
No, non sto delirando... è solo la sintesi di come è nata questa ricetta! Buffo vero?

riso nero e spuma di salmone

Durante un momento di noia mi sono messa ad elencare le cose che mi ricordavo avere in frigo e in dispensa... poi ho iniziato a tirare delle linee per congiungere i vari ingredienti ed è saltato fuori questo saporitissimo ed altamente light primo piatto! :)

Avrete notato che le mie ricette ultimamente sono piuttosto veloci e semplici, tutta colpa del lavoro [per la verità non molto, ma costretta alle otto ore... sigh... e quindi con pochissimo tempo libero] e delle mille cose da fare nel week end... però mi rendo conto che spesso le cose improvvisate sono in realtà le più riuscite! :)

Ingredienti:
240 g di riso nero
250 g di salmone affumicato a fettine
1 manciata di ceci (facoltativo)
150 g di ricotta di pecora
1 cucchiaio di Cognac
erba cipollina
sale e pepe q.b.

Lessare il riso (ed i ceci) in acqua salata per circa 30 minuti in pentola a pressione.
Far saltare i filetti di salmone in un pentolino antiaderente per un paio di minuti circa, girando spesso [lasciatene qualche pezzettino per decorare].
Nel blender frullare il salmone, il Cognac e la ricotta; regolare di sale e pepe.
Stendere uno strato di spuma sul fondo di un coppapasta, poi proseguire con uno strato di riso scolato (+ ceci) e terminare con un pezzettino di salmone e steli di erba cipollina.

Potrebbe interessarti...

17 golosi

  1. Woww!!! è molto interessante: salmone e ricotta di capra con il Cognac! Dev'essere delizioso, complimentissimi!

    RispondiElimina
  2. ti capisco benissimo, pure io ho poco tempo e ho due lavori quindi tempo da dedicare alla cucina è poco.
    Questo piatto è davvero buono e che bella la presentazione.

    RispondiElimina
  3. mi piace molto il riso nero, la tua ricetta è molto interessante, complimenti!
    Francesca

    RispondiElimina
  4. Che visione.. io adoro sia il riso nero che i salmone e penso sia un ottimo abbinamento.. bacetto

    RispondiElimina
  5. Ciao degli abbinamenti davvero particolari!!! da provare e poi il riso venere mi ha sempre affascinata molto...un bacio

    RispondiElimina
  6. anche io ho in dispensa il riso nero. Io compro compro e poi dimentico!!
    Devo provare la tua ricetta!

    RispondiElimina
  7. Mamma mia come mi piace questo abbinamento! Assolutamente da rifare e nell'immediato, per giunta!

    RispondiElimina
  8. Inusuale e interessante accoppiamento; piacendomi tutti gli ingredienti sono certa che questa ricetta sia ben strutturata. Sicuramente da provare!

    RispondiElimina
  9. adoro il riso nero! e il tuo abbinamento è molto intrigante! sicuramente da provare! splendido il fondo turchese... baci Ely

    RispondiElimina
  10. Anche a noi piace moltissimo questo tipo di riso! che colorati i tuoi abbinamenti, ma comunque molto delicati! un'idea che sicuramente terremo a mente!
    bacioni

    RispondiElimina
  11. La ricetta mi ricorda l'estate e il mangiare in veranda, con l'aria fresca...Sarà colpa di quella tavola di legno azzurro?
    Bellissima

    RispondiElimina
  12. che spetacolo di foto...e che bella ricetta...è proprio vero, la primavera, a dispetto del clima, sta scoppiando in tutti noi!

    RispondiElimina
  13. Un abbinamento davvero delicato e allo stesso tempo goloso, lo preverò di sicuro!!
    un bacio
    Alice
    http://aliciotta82.blogspot.com

    RispondiElimina
  14. Sperimento riuscito al 100%! Normalmente a casa ci sono tutti gli ingredienti elencati, solo che per abbinarli così ci vuole la tua passione!

    RispondiElimina
  15. adoro il riso nero! quest'idea mi stuzzica e mi tenta! la tengo presente!

    RispondiElimina
  16. Ho scoperto da poco il riso nero e ne faccio largo consumo: replicherò presto questa ricetta :))

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.