peperoni e capperi con la mollica

13:09

Tra i miei ortaggi preferiti un posto d'onore lo meritano i peperoni… cotti, crudi, fritti, frullati per una vellutata, dolci, piccanti, da soli o con le patate… insomma in qualunque modo siano cucinati io non riesco a rinunciarci :) C'è chi proprio non riesce a digerirli, ma il mio stomaco non ha mai avuto nessun problema forse perché abituato!? :)
Comunque questa è una ricetta semplice (anche se un po calorica) e golosissima, buonissima da preparare per il pranzo e ancora più buona il giorno dopo :)

A breve seguirà una versione con gli stessi ingredienti ma decisamente mooolto più light :)

pane, peperoni e capperi

Ingredienti:
700 g di peperoni misti tra rossi, gialli e verdi (anche i friggitelli vanno benissimo :)
2 cucchiai di capperi sotto sale
olio per friggere q.b
2 cucchiai di mollica di pane sbriciolata (meglio se di pane semi raffermo)
timo fresco
sale

Lavare bene i peperoni, eliminare i semi e i filamenti bianchi, tagliarli a metà e ricavarne delle strisce (non troppo sottili); Scaldare l'olio e friggerli. Scolarli sui carta assorbente e mettere in una ciotola insieme con il timo, la mollica ed i capperi.
Mescolare per amalgamare tutti i sapori, regolare di sale e servire. Sono ottimi sia caldi che freddi.. tutto dipende dal vostro stomaco :)

Potrebbe interessarti...

12 golosi

  1. Ecco la classica spadellata guastosa che piace a noi! ingredienti di stagione e aggiutne moooolto saporite, il tutto preparato in modo molto semplice!
    un bacione

    RispondiElimina
  2. Sì, sono d'accordo ! peperoni e ancora peperoni ! bella ricetta !!! ciao !

    RispondiElimina
  3. BEH, dai mica è grassa,no? secondo me si può mangiare a cucchiaiate! ;-)

    RispondiElimina
  4. Calorica???? Oddio.....oggi è proprio una giornataccia, se mi dici che la tua ricetta è calorica smetto di mangiare!!! Ho scoperto che le banane sono caloriche e ora anche i peperoni???????aaaaaaahhhhhh!!!!
    Mi piace lo stile delle tue foto, te l'ho già detto????

    RispondiElimina
  5. Belli belli questi peperoni, saporiti...! Bravissima (e che se ne importa delle calorie, oh la' ! l'ho detto !).Un abbraccio da quaggiu'...

    RispondiElimina
  6. io non li digerisco bene, specie crudi, eppure quanto mi piacciono!! ogni tanto corro il rischio, mi fanno troppa voglia...tipo questi!!mamma che bontà...però aspetto anche la versione light per vedere se può essere meglio accettata dal mio stomaco (anche se non dalle mie papille)!

    RispondiElimina
  7. Manu e Silvia: Si, è tutto molto semplice e gustoso, e poi è pure veloce :) Grazie per la visita!

    Ros: A chi lo dici? Farei un monumento ai peperoni :)

    Castagna: Insomma, se calcoli che i peperoni sono fritti un po' grassa lo è :) Però magari tu puoi permetterti di margiarli a cucchiaiate (e io ti invidio :)

    Silvia: Sono calorici perché fritti :) Quando posterò la seconda ricetta sarà decisamente light :) Ma credo che tu sappia di quale ricetta parlo (vedi libro del cavolo :) Grazie per i complimenti... io amo i tuoi di scatti invece :)

    Glu: Grazie per passare sempre di qui :) Mi fa sempre tanto piacere sai leggerti? Evviva i peperoni!

    Bread: anche io all'inizio non li digerivo, ma a furia di mangiarli il mio stomaco si è arreso :)

    RispondiElimina
  8. io adoro i peperoni e li digerisco pure!! fritti però non li ho mai provati... sperimenterò ma non ho dubbi che siano ottimi.

    RispondiElimina
  9. gustosissima...!! si, io forse sarei una di quelle che i peperoni non li digerisce beniiiiissimo però li adoro.
    Buona la tua ricetta :)

    RispondiElimina
  10. fresca e gustosa questa insalata,adatta alla stagione estiva!bravissima!

    RispondiElimina
  11. Anche io adoro i peperoni....fritti in mezzo al pane sono una goduria ma essendo a stecchetto, attendo la seconda versione!

    Un sorriso colorato,
    D.

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.