making salsa and co.

Una delle cose che aspetto con ansia è la preparazione della salsa :)
Ovviamente con le mie 4 piantine di pomodoro non è possibile farci nulla in questo senso, quindi in genere vado a comprarla direttamente dal produttore più vicino... quest'anno ho preparato circa 40 kg di salsa e sughi vari... certo non mi durerà fino alla prossima estate ma almeno so quello che c'è dentro il barattolo :)
La salsa tendo a cuocerla poco, diciamo al massimo un'oretta... tanto poi la faccio addensare con calma al momento dell'uso... anche perché dovendo preparare il tutto nella mia cucina diventa davvero complicato e corro seriamente il rischio di non avere la cucina agibile per almeno una settimana, in questo modo in un paio di giorni me la sono cavata :)

La salsa classica
Lavo i pomodori, li asciugo bene, li taglio a pezzettoni eliminando le parti meno belle e li passo nella macchinetta spremipomodoro vintage; raccolgo la passata e la metto in un bel pentolone con sale e zucchero a fuoco vivace per circa un'ora. Controllo la consistenza e il sapore e invaso in bottiglie o contenitori puliti e asciutti.

conserve per l'inverno


Il sugo capperi e olive
Stesso procedimento sopra solo che la passata la metto in una casseruola in cui ho fatto soffriggere precedentemente una cipolla bionda, i capperi dissalati e le olive tagliate a rondelle. Appena prima di togliere dal fuoco regolo di sale e aggiungo l'origano. Poi invaso.

conserve per l'inverno


La salsa di pomodoro aromatica
Che poi non è altro che il sugo per l'arrabbiata home made :)
Faccio soffriggere una cipolla, alcuni spicchi d'aglio in camicia e il peperoncino. Poi aggiungo la passata e faccio cuocere per almeno mezz'ora a fuoco medio. Cinque minuti prima di spegnere aggiungo il basilico, il sale e l'origano. Poi invaso.

conserve per l'inverno

Tutte le conserve devono essere poi sterilizzate (avvolgendo i vasi in carta da giornale o in stracci per evitare che si crepino durante l'ebollizione) riponendo i vasi in un grosso pentolone di acqua a temperatura ambiente. L'acqua deve superare di almeno un dito i tappi delle conserve. Accendere il fuoco e dal momento dell'ebollizione calcolare mezz'ora. Spegnere e lasciare che l'acqua diventi completamente fredda.

E voi come preparate la salsa e/o i sughetti?

25 commenti:

  1. io ne vorrei una bottiglia e non l'aprirei mai perchè starei a guardarmi tutto il tempo le etichette:D

    RispondiElimina
  2. Bellissime e super rifinite le tue bottiglie; curate nei minimi particolari; mamma mia quanto hai lavorato...sei una brava formichina!

    RispondiElimina
  3. Oddio anch'io preparo la salsa di pomodoro più o meno come te ma non la metto sicuramente in bottiglie così belle e con il logo :-) che meraviglia

    RispondiElimina
  4. Claudia voglio un barattolo !! Ma e' bellissimo tutto, la salsa, il barattolo, l'etichetta...Brava !

    RispondiElimina
  5. meravigliose le tue etichette!
    anche io mi sono divertita a farle quest'anno: con lenticchia, con i pennarelli, con le scritte buffe e i disegnini!

    Per la salsa, invece, i pomodori li passiamo dopo averli cotti e abbiamo eliminato l'acqua che fanno....

    ;-)

    RispondiElimina
  6. strepitoseeeeeeeeeeeeeee!!!! com e si fa ad averne una????

    RispondiElimina
  7. meraviglia delle meraviglie! sai che anche io adoro creare etichette per le mie salse o marmellate o, comunque per qualsiasi cosa che invaso?? soprattutto a Natale! Le tue sono meravigliose e sono d'accordo con Genny, peccato aprirle!!
    per le salse, io faccio quella completamente a freddo, cioè pulisco i pomodori li taglio a pezzi , li frullo e li invaso con uno spicchio di aglio e una foglia si basilico, quando li apri, d'inverno, ritrovi i profumi dell'estate.
    ciaooooo

    RispondiElimina
  8. ma sono meravigliose queste bottigliette e anche il barattolo.. anche le etichette.. adoro quelle delle bottigliette..
    bravissima!!!
    Giulia

    RispondiElimina
  9. sono deliziose queste bottiglie! bravissima davvero, da produzione industriale ma da gusto casalingo
    buona settimana

    RispondiElimina
  10. mmmh, ne immagino il sapore e mi viene voglia di un piattino di spaghetti!! Super le etichette!

    RispondiElimina
  11. Immagino il suo sapore e anche le bottigliette non scherzano. Buonissimo e bellissimo!

    RispondiElimina
  12. Ciao è la prima volta che approdo al tuo blog. Complimenti per le etichette sono molto easy e belle.

    RispondiElimina
  13. Grazie a tutti dei complimenti! :)
    Ma guardate che mica sono tutte etichettate così eh... sono pazza ma non così tanto eh :) Ne avrò etichettate una ventina sì e no... ma si fa presto la carta è adesiva :) ... e poi per il blog questo e altro ancora :)

    Gaia: ah, dopo che sono cotti? Così non l'ho mai fatta la salsa... grazie del consiglio!

    Katia: completamente a freddo? Ecco, vedi quante cose si imparano? Io mica lo sapevo che si potesero fare anche a freddo... ma non fanno molta acqua?

    RispondiElimina
  14. Mi unisco anchio ai complimenti!!!
    Oltretutto adoro il pomodoro :)
    ma le etichette come le hai fatte?

    RispondiElimina
  15. uhuhuh ma sai che mi piace tantissimo la tua bellissima etichetta che hai messo sul barattolo!!!! la voglio!!!!


    io di salse ne ho fatte in mille modi questa estate dopo essere stata invasa di pomodori da tutti, la mia vicina, mia zia, mio cognato...avevo pomodori in ogni spazio disponibile del frigo!
    sono passata dalla versione semplice pomodoro&basilico a quella con i perini e le verude, un pò come fosse un ragù vegetale!
    direi che ho la scorta per un anno intero!
    yep yep

    RispondiElimina
  16. ti devo proprio ringraziare per questo post.. ispirata dai tuoi barattolini, ieri ho preparato la salsa di pomodoro che faceva la mia nonna, una semplice salsa di pomodoro con l'aggiunta degli odori e del basilico, che si passa al passaverdure una volta cotta e poi si fa ridurre a fiamma bassissima finché non diventa bella densa..
    a fine serata in casa c'era quel profumino di salsa che mi ha riportato indietro di 30 anni, quando passavo tutte le estati nella sua casa al mare.. mi sono perfino commossa..
    la nonna la salsa la conservava nel frigo in un barattolo ben chiuso e coperta d'olio, ne faceva poca per volta e non durava molto.
    ci condiva le pipe rigate con l'aggiunta di un pezzetto di burro e un po' di grana, la pasta al sugo più buona del mondo..

    RispondiElimina
  17. o perbacco! capito qui di rimbalzo da blog amici e mi trovo questa salsa, queste foto, questi barattoli, pure le etichette (fantastiche, le voglio pure io, devo solo convincere la mia stampante) è tutto bellissimo! ora non ti libererai più di me...

    RispondiElimina
  18. ma che eleganza queste salse! sono belle anche da regalare.
    ricordo che mia zia si faceva la salsa da se con quintali di pomodoro (vive in campagna) e delle estati che ho passato da lei ho il ricordo di qualche barattolo che esplodeva :)

    RispondiElimina
  19. sorvolando sulla bontà delle conserve, mi soffermo e gongolo della raffinatezza minimal e algida delle loro etichette! sono perfette! davvero brava brava e brava.

    RispondiElimina
  20. Claudia, sì, sì completamente a freddo e ti dirò l'ho già usato un vasetto! fa un po' d'acqua quando sterilizzo i vasi (diciamo che si divide la parte solida da quella liquida) ma poi agiti un po' e si ridistribuisce il tutto; è buono, profuma proprio di pomodoro fresco, ovvio che quando lo uso lo devo cuocere e non è già bello e pronto come i tuoi sughetti!! ma i miei figli lo adorano così!!

    RispondiElimina
  21. salse ottime e checarine le etichette!!!
    Io oggi ho sperimentato una salsa di pomodorini fatti al forno! Buonissima!!!

    RispondiElimina
  22. Che cose meravigliose le salse, le conserve le marmellate!!! Adesso mi son comprata i due inserti (uno di Alice e uno di Sale&Pepe) ambedue sulle conserve, e me li sono divorati tutti...appena torno a casa faccio qualcosa (oltre alla marmellata di Tropea XD).
    Spero tu stia passando una bella estate!!!

    RispondiElimina
  23. Marzia: le etichette in realtà sono fatte il illustrator, stampate su carta adesiva e ritagliate :)

    Gaia: è divertente fare la salsa vero? :) Mi ispira quella molto quella con le verdurine; quali hai messo?

    Barbara: grazie a te di aver condiviso queste tue sensazioni e ricordi... sei addirittura riuscita a commuovermi sai? :) È bellissimo quello che hai scritto... e ora, ogni volta che aprirai quel vasetto di conserva farai un salto nel passato :)

    Cristina: Allora benvenuta... e spero che tu ti troverai bene qui :)

    lise: grazie! nooo... barattoli esplosivi?!? Fortunatamente non mi è mai sucesso per ora ... ah ah ah

    Rosa: grazie di cuore :)

    Katia: interessante questo metodo... :) pratico e veloce... e poi si conserva ancor di piu il sapore del pomodoro!! Grazie!

    Gialla: grazie mille... spiega un po questa salsa al forno?!?!?!

    Croac: È davvero divertente giocare con le conserve secondo me, è una di quelle cose che preferisco in assoluto in ambito culinario:)

    RispondiElimina
  24. Ma sei bravissima..hai pensato proprio a tutto! Le etichette con il logo sono spettacolari..Deve essere proprio bello fare le salse fatte in casa e, come dici tu, sapere quello che contengono!

    RispondiElimina
  25. Adorabile te e le tue bottigliette!!! Ti posso rubare le etichette?? le cose fatte in casa sono le più buone. baci

    RispondiElimina

la parola ai golosi!!

SLIDE