Ripieno di funghi e nocciole per arrosto

15:23

I funghi non li amo più di tanto; hanno un sapore che un po' mi snoia ma forse è solo un sapore troppo forte e invadente per me... ma ultimamente (diciamo le ultime due settimane) sto mangiando più funghi di quelli che ho mangiato lo scorso anno... diciamo che ho scoperto la vellutata e la minestra di zucca e funghi (strano vero? Si sa che non amo molto nemmeno la zucca io :) e sto iniziando ad apprezzarli un po' di più insomma... anche se i miei preferiti restano sempre e comunque i chiodini o pioppini... a questi mi legano molti ricordi d'infanzia, quel loro aspetto simpatico e quel loro sapore croccante :)

ripieno

Fatto sta che facendo pulizia in dispensa ho trovato due confezioni di porcini secchi in scadenza a novembre (...wow, giusto in tempo :) così girovagando nel web ho trovato una ricetta apparsa tempo fa su Cucina Moderna in cui era spiegato come preparare il ripieno per un arrosto usando funghi, nocciole, pan carré ecc... io ci ho visto bene della carne di maiale... ma forse avrei dovuto cuocerla meno in quanto alla fine è risultata un po' troppo asciutta; oppure optare per del tacchino... vabbé, è andata così!
Il ripieno comunque era davvero godurioso :) e volendo se ne dovesse avanzare un po lo potere usare per condire un bel piatto di pasta fresca... è troppo, troppo goloso!

arrosto1

arrosto2

Ingredienti:
40 g di Porcini secchi
150 g di nocciole
4 fette di pan carré
40 g di parmigiano 
1 uovo
prezzemolo q.b.
1 spicchio d'aglio
latte q.b.
olio Evo q.b.
2 bicchieri di birra bionda
sale 
pepe
700 g di lonza di maiale 

Mettere i funghi in ammollo in acqua tiepida per una decina di minuti; poi scolarli, asciugarli e tagliarli a pezzettini. Metterli in una padella insieme con l'aglio, un cucchiaio di olio e cuocerli a fiamma bassa per 5 minuti. Nel frattempo tritare le nocciole grossolanamente.
Mettere in ammollo il pan carré nel latte, poi strizzarlo bene.
In una ciotola capiente unire il prezzemolo tritato, le nocciole, i funghi, il parmigiano grattugiato, il pan carré, il sale, il pepe e l'uovo. Amalgamare tutto e riempire la carne scelta legandola con cura. 
Metterla in una pirofila unta d'olio e arricchita da un trito di erbe aromatiche e cuocere a seconda del taglio dai 40 ai 60 minuti circa. Girandola spesso e irrorandola con vino bianco o birra.
Io la lonza l'ho cotta a 180° per 1 ora abbondante, ma consiglio di cuocerla al massimo 45 minuti portando a 190° la temperatura durante gli ultimi dieci minuti.

Potrebbe interessarti...

5 golosi

  1. Ho fatto un'arrosto molto simile anni fa e lo mangiò volentieri anche mia suocera ;)

    RispondiElimina
  2. ottimo il ripieno con i funghi, la lonza va cotta solo meno tempo per evitare che si asciughi e bagnata durante la cottura con brodo, resta più tenera!

    RispondiElimina
  3. devo confessare di essere spiccatamente recalcitrante alla carna; eppure questa farcia qui mi attira da morire!

    RispondiElimina
  4. Una ricetta perfetta, bravissima
    e grazie ! ciao

    RispondiElimina
  5. @Gio

    Grazie per il consiglio... me lo tengo stretto stretto e la prossima volta ci provarò ;)

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.