orecchiette alle cime di rapa, uvetta e cotechino

13:08

Ok , parlare di cotechino ora fa un po' strano... ma questa è una delle ricette fatte durante le Feste  e mi sembrava carina farvela conoscere...
Infatti, dopo le feste mi è rimasto mezzo cotechino da far fuori. Il cotechino l'ho cucinato per la prima volta quest'anno ma solo perché ho sempre avuto un pessimo ricordo; erano anni che non lo mangiavo, ogni volta non riuscivo a digerirlo ma solo perché, le volte che me lo trovavo nel piatto al ristorante, era non completamente cotto. Ho voluto provare a comprarlo e cuocerlo io in pentola a pressione ed è uscito una meraviglia :) Quindi d'ora in poi cotechino ti cucino io :D
Ma al di là di questa osservazione, questa pasta è splendida... un miscuglio di sapori in bocca: l'amarognolo delle cime di rapa, il dolce dell'uvetta e il saporito del cotechino, cosa chiedere di meglio??

orecchiette alle cime di rapa, uvetta e cotechino

Ovviamnete le dosi non ci sono. Io ho dovuto far fuori quello che mi era rimasto nel frigorifero dopo il cenone quindi boh... fate un po' voi a vostro gusto e a vostro occhio :)

Lavare le cime di rapa e farle lessare al vapore oppure buttatele in acqua salata per 3 minuti. Una volta soclate le cime di rapa nella stessa acqua di cottura fateci cuocere le orecchiette. Inatnto strizzare le cime di rapa per bene in modo che perdano tutta l'acqua e buttarle in padella insieme con uno spicchietto d'aglio in camicia, un filo di olio e l'uvetta precedentemente ammollata - direi che una manciata abbondante è più che sufficiente - e strizzata. Far rosolare per 5 minuti e unire a questo punto il cotechino tagliato a cubetti. Unire la pasta e far saltare il tutto per un paio di minuti. Servire.

Potrebbe interessarti...

20 golosi

  1. Mi piace molto questa ricetta, brava: ultimamente uso anch'io spesso l'uvetta nei primi piatti...proprio nel we per delle bavette con radicchio e pecorino: ci stava benissimo.Un saluto
    simo

    RispondiElimina
  2. Hai fatto benissimo a condividere con noi questa ricetta anche se le feste sono passate. Il freddo continua quindi secondo me é un piatto buono da fare fino a marzo/aprile. A presto! :)

    RispondiElimina
  3. ^_* a me il cotechino piace anche fuori "feste" è così buono...preparato in questo modo è ancora più appetitoso ;) brava!

    RispondiElimina
  4. non avrei mai pensato di utilizzare il cotechino con della pasta, am proverò e il formato migliore mi sembra propri quello che hai scelto tu ^_^
    Sei stata davvero brava a svuotare il frigo dopo il cenone eheh!!

    RispondiElimina
  5. Che piatto riccoe ed originale!!!
    Complimenti!

    RispondiElimina
  6. Ma perché non c'è ancora un cotechino che gira per casa...Mi toccherà comprarlo per provare questa fantastica ricetta ^__^
    Buona settimana

    RispondiElimina
  7. Bella questa ricetta... Devo dire che appena ho letto cotechino ho storto un pò il naso perché anche io ho dei pessimi ricordi!!

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia questa ricettina!! Un bacione

    RispondiElimina
  9. Adoro le orecchiette con le cime di rapa, il cotechino invece faccio un po' fatica a mangiarlo, non mi fa impazzire, però complimenti per l'ideona! immagino si sposi bene con le cime

    RispondiElimina
  10. chissà che buono!!! complimenti!un abbraccio!!!!!

    RispondiElimina
  11. Che ricetta invitante!!! Dovrò ricomprare il cotechino!! Brava!!! Un abbraccio Arianna

    RispondiElimina
  12. ommioddio!Sarà anche "svuotafrigo", ma questa pasta è eccezionale!!!chissà se il cotechino lo trovo ancora!?!?! ;P

    RispondiElimina
  13. credo che sia una ricetta molto simpatica da proporre anche dopo le feste natalizie. Sai quanti cotechini rimangono nelle case e poi magari finiscono in discarica!!! Questa può essere una valida alternativa!!!

    RispondiElimina
  14. wella che chiccheria il pizzo :) ciao claudia! sei sempre una certezza.
    baci
    b
    ps: vieni ad IG????

    RispondiElimina
  15. Non pensavo che con il cotechino (che sembra così noioso) si potesse preparare un piatto così! Complimenti!

    RispondiElimina
  16. Grazie a tutti!
    Io ho trovato questo piatto davvero buono e saporito. La cosa più lunga è dover cuocere il cotechino in pentola a pressione ci vogliono circa 1 ora e un quarto. Così resta decisamente digeribile e non ha quel sapore forte caratteristico del cotechino mezzo crudo :)

    @Babs
    Ciao Babs!!!!! Come stai?
    Sono sempre un po latitante nei vari blog, ma ho sempre i minuti contati per tutte!!!
    Mi sa proprio che non ci sarà ad Identità Golose!!! Non sai quanto mi dispiace.... :(
    Spero di incontrarti inun altra occasine :D

    RispondiElimina
  17. variante davvero interessante!
    da provare!

    RispondiElimina
  18. Adoro questi mix di dolce e salato..

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.