sciroppo (e confettura) all'amarena

13:48

E torniamo a condividere ricette! Eh, sì, perché è da due settimane esatte che non pubblico una ricettina... e la cosa iniziava a sembrarmi strana :)
La mia cara mammina mi ha fatto una sorpresa portandomi a casa una cassetta da 3 kg di amarene... uno spettacolo della natura, lasciatemelo dire vah! Dolci, rosse, succosissime e molto carnose. A parte mangiarne un chiletto nature e fare una golosissima marmellata cosa potevo farci se non questo sciroppo?
Io lo sto usando un po' ovunque ultimamente: allungato con acqua nei ghiaccioli, per dolcificare il tè freddo, con aperitivo aggiunto a del vino bianco ma anche semplicemente da bere allungato con dell'acqua fredda :)

sciroppo di ciliegia (cherry syrup)

Ingredienti:
2 kg di amarene
1,4 kg di zucchero semolato

Lavare ed asciugare le amarene, snocciolarle con l'apposito attrezzino, riporle in una ciotola e ricoprirle di zucchero; una leggera amalgamata per mescolare gli elementi e riporla, coperta, in un posto buio per tutta la notte. Il giorno dopo versare metà del liquido che si sarà formato in un pentolino e, mescolando, far sciogliere l'eventuale zucchero rimasto e cuocere per una mezz'oretta o fino a quando avrà raggiunto una consistenza sciropposa ma non troppo. Versare in contenitori perfettamente puliti, asciutti e sterilizzare coperti da acqua fredda per 20 minuti dal bollore; lasciare poi raffreddare i vasi nell'acqua di sterilizzazione. Durata due mesi.

Per la confettura:
Versare le ciliegie in una pentola a bordi alti insieme con lo sciroppo rimasto e, mescolando, sciogliere l'eventuale zucchero rimasto. Proseguire la cottura a fuoco basso per 45/60 minuti in base alla consistenza desiderata; eliminare la schiuma che si formerà in superficie con una schiumarola e mescolare spesso. Versare la marmellata in cotenitori perfettamente puliti ed asciutti e sterilizzare come descritto sopra. Durata 6 mesi.

sciroppo di ciliegia (cherry syrup)

La sterilizzazione è importantissima per la perfetta conservazione di una confettura, usare sempre barattoli di vetro puliti, asciutti e capsule nuove ogni volta. I barattoli devono essere coperti da almeno due dita d'acqua. Se al momento dell'apertura della confettura non sentite il classico "clac" buttate tutto senza pensarci due volte. La sicurezza è fondamentale.

Potrebbe interessarti...

15 golosi

  1. Ma quanto e' bello questo sciroppo.
    Se recupero ancora qualche ciliegia te lo copio :-)

    RispondiElimina
  2. Lo sciroppo di amarene ha dello spettacolare... e poi due ricette in una... favoloso, ti copio tutto, brava!!

    RispondiElimina
  3. buono! io faccio lo stesso con lo sciroppo di cranberriea...lo uso per molte cose diverse. Anche io ho ricevuto un po' di amarene qualche giorno fa...ma me le sono mangiate tutte così! ;-)

    RispondiElimina
  4. che delizia! e poi quell'etichetta è così chic ^^

    RispondiElimina
  5. Idea galattica...ma dove le trovi le amarene? le ho cercate ma non ho avuto successo! Forse in Romagna non si trovano facilmente...

    RispondiElimina
  6. Quelle etichette sono bellissime...le voglio anche io! ;) se faccio vedere questa ricetta a mio marito mi trovo la cucina imbrattata per settimane! Buona giornata ciao

    RispondiElimina
  7. ..direi che in una giornata così calda sono ideali per dissetarsi... BRAVA! Un bacio...

    RispondiElimina
  8. 3 kg di amarene?! A me sarebbe venuta una bella indigestione e non sarei riuscita a ricavarne nè sciroppo, nè confettura! Tu invece sei stata diligentissima! Inutile dire che le foto e le etichettine sono meravigliose, vero?!
    Un bacione

    RispondiElimina
  9. complimenti, questa ricettina è davvero deliziosa! inserisco il tuo blog nell'elenco dei preferiti del mio! un bacione!

    RispondiElimina
  10. fare lo sciroppo con le amarene è un MUST!! trooooppo buono! però appunto bisogna avere la fortuna di trovare le amarene giuste...
    ma che belle le etichette!!! :)

    RispondiElimina
  11. Io le amarene non le trovo MAI a roma... lo sciroppo di amarena (e quello di tamarindo) mi ricorda tanto le grattachecche con mia nonna quando ero bambina. RICETTA-COMMOZIONE

    RispondiElimina
  12. Adoro le amarene, grazie per la ricetta!!

    RispondiElimina
  13. Voglio le etichette!! =)
    Bella ricetta, bella foto...come sempre!
    Tanti saluti dall'Argentina

    RispondiElimina
  14. ma che meraviglia!
    complimenti
    lo voglio proprio provare

    Giulia

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.