tartellette con crema pasticcera di farina di castagne

13:07

Io e la crema pasticcera non siamo mai andate d'accordo... provate a fare un cerca su il blog e non ne troverete traccia. Eppure tanti mi dicono che è semplice, che basta calibrare bene gli ingredienti che sarà perfetta... io ci ho provato più volte ed è sempre stato un insuccesso... o non si addensava o si addensava troppo o sapeva di uova :( insomma un disastro che più disastro non si può! Io l'ho sempre detto che preferisco cucinare piatti salati che fare i dolci :) Però, stavolta è andata diversamente... ci ho riprovato e, udite udite, la crema è uscita p-e-r-f-e-t-t-a al primo colto di frusta :D Mi ero messa in mente di fare una crema pasticcera con la farina di castagne, per il contest della Cucina Italiana e partecipare al  contest Castagne al Desco a Lucca, così mi sono messa a leggere ricette su ricette di varie creme pasticcere, alcune famose, altre meno e alla fine ho cercato di personalizzare quella che conteneva meno uova possibili ed è buonissima! :)
Queste sono soddisfazioni grandi!!

tartellette con crema pasticcera alla farina di castagne


Ingredienti per 10 tartellette circa:
Per le tartellette:
140 g di farina 00
30 g di farina di castagne
90 g di burro
50 g di zucchero (alla vaniglia) 
2 tuorli
+ burro e farina q.b. per gli stampini

Per la crema pasticcera alle castagne:
50 g di zucchero
2 tuorli
50 g di farina di castagne
350 ml di latte intero

Per guarnire:
1 cubetto di cioccolato fondente


Per le tartellette: 
Amalgamare le farine con il burro a pezzetti, i tuorli e lo zucchero. Lavorare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, lasciarlo riposare in frigorifero per 30 minuti circa. Imburrare e infarinare degli stampini o la teglia da muffin e rivestirlo di pasta. bucherellare il fondo con la forchetta. coprire con della carta da forno, inserire all'interno i fagioli secchi e cuocere per circa 15 minuti a 180° o fino a quando la superficie non risulta dorata, ma non scura. Togliere dal forno e lasciar completamente raffreddare.

Per la crema pasticcera:
Montare i tuorli con lo zucchero con le fruste elettriche, aggiungere lentamente la farina (avendo cura di schiacciare per bene i grumi che si potranno formare) e per ultimo il latte freddo. Versare il liquido ottenuto in un pentolino, metterlo sul fuoco a fiamma bassa e mescolare continuamente fino a raggiungere la consistenza desiderata. Laciar raffreddare e farcire le tartellette. Decorare con del cioccolato grattugiato.

Ci si vede a Lucca :D
FB image

Ora mi sono avanzati 4 albumi, che ci faccio (escludendo le meringhe) ? :)

Potrebbe interessarti...

29 golosi

  1. Anch'io vorrei partecipare al contest...ma devo ancora pensare a cosa fare...sará meglio che mi dia una mossa!!!! Buoni i dolcetti!!
    Giuli

    RispondiElimina
  2. che belle queste tartellette! anche io sto pensando a qualcosa da fare e vedendo queste tue bellissime immagine mi demoralizzo un tantino ;)

    Spero di incontrarti a Lucca!

    RispondiElimina
  3. Ma sai che giusto sabato ho fatto una cosa similissima alla tua?! Avevo fatto i gusti di frolla alle castagne nello stampo per muffin, dentro avevo fatto una crema al cocco e per utilizzare gli alubmi avevo fatto le meringhe, come topping...Peccato che esteticamente non mi sono venute il massimo e quindi niente foto, ma erano buone buone! E anche per queste tue non ho dubbi...E per i tuoi albumi mi viene da suggerirti questa ricetta: http://unafinestradifronte.blogspot.com/2011/10/bolle-di-neve.html

    Un bacione

    RispondiElimina
  4. Splendide e golose ;))
    Questa crema pasticcera la provo sicuro!!
    Ci vediamo a Lucca :))))))))))
    Erika

    RispondiElimina
  5. tra pochino ci conosciamo, tra pochino ci conosciamo! (leggilo con la cantilena infantile!)
    Buona la crema pasticcera con al farina di castagne!

    RispondiElimina
  6. Io anche ho difficoltà con la crema pasticcera...ma i tuoi dolcetti sono venuti perfetti!!!Complimenti!!!

    RispondiElimina
  7. Giuli: sono sicura che un'idea ti verrà quanto meno te lo aspetti :)

    Breakfast: ma certo che ci incontreremo a Lucca :D

    Saretta: ecco, io so giò che se mi dovessi mettere a fare le meringhe come hai fatto tu come toppoing a delle tartellette mi uscirebbero delle schifezze pazzesche :) Sabato ho fatto anche la sacher per la prima volta, non è uscita bassa… di più :( io con il forno e con tutto ciò che dovrebbe lievitare sono un disastro assoluto.. io però do la colpa al forno eh :) Grazie per avermi condiviso la ricetta di Milena, mi sa che li provo… sono in vena biscottosa in questi giorni!! :) un bacione…

    Eka: Èh, si, ci si vede là! Ormai direi fra pochi giorni :) Grazie mille!

    Juls: si, si, la sto canticchiando fra me e me questa cantilena… e mi piaceeee :) Dopo qualche imprevisto per l'incontro di Napoli direi che stavolta ci siamo!! :D Evvivaaaaa

    RispondiElimina
  8. questa ricetta mi ispira assai. Quasi quasi domani vado in cerca della farina!!!!!

    Potrò casomai postarli pure io sul mio blog, citando la fonte, ovviamente!!!

    RispondiElimina
  9. è vero, è una bella soddisfazione e ti sono venute benissimo.
    Anche io preferisco fare cose salate che dolci, nemmeno nel mio blog c'è traccia di crema pasticcera.
    baci sabina

    RispondiElimina
  10. Da quanto scrivi posso immaginare che non sono l'unica che riesce a crearsi dei fantasmi in cucina. Il mio é l'arrosto. Ci ho provato una volta, é uscito una schifezza (forse era la pentola e la fretta) e da lì non ho mai più riprovato. Tu con la crema pasticciera hai superato l'ansia da prestazione, che sia lo stesso per me? provare per credere :)

    RispondiElimina
  11. Oggi tutte queste bellissime ricette con castagne e farina di castagne mi stanno facendo diventare matta: una più bella dell'altra! Le tue tartellette sono semplicemente adorabili: bravissima! Un saluto simo

    RispondiElimina
  12. Scusa dimenticavo: sabato dal parrucchiere ho letto su Grazia una ricetta curiosa di uno chef francese. Un biancomangiare salato fatto proprio con 4 albumi (1 a testa) montati a neve e una tagliuzzata di erba cipollina, messi in stampo monodose, poi forno a 150 x 10 min. Serve per accompagnare l'insalata fresca. Se ti va di provare...Ciao!
    simo

    RispondiElimina
  13. meravigliosa questa cremina, ne prendo un paio per merenda

    RispondiElimina
  14. Sono deliziose queste crostatine e posso capire la tua soddisfazione per la riuscita della crema pasticcera: ogni nuova conquista è un motivo di crescita e di orgoglio :D

    RispondiElimina
  15. sono ottime queste tartellette...io invece sono andata sul salato.oltre alle solite meringhe io opterei per delle financieres perchè la tradizione vuole solo gli albumi

    RispondiElimina
  16. Son rimasta senza parole, non ci avevo mai pensato ad una pasticcera così :) sei bravissima!

    RispondiElimina
  17. mai provata la crema con la farina di castagne! ma sa un pochino di castagna? mi attira tantissimo!

    RispondiElimina
  18. Ciao!wow che meraviglia! sono bellissime ed originalissime con questa cremia al sapore di castagne!
    un bacione

    RispondiElimina
  19. Bella idea, Claudia! Proprio ieri cercavo in rete una crostata alle castagne (sia crema che la frolla!) Proverò la tua. Grazie:)
    Bacione

    RispondiElimina
  20. capita che lacune cose che hai porvto un bel giorno ti riescono come per magia e tu pensi con gran meraviglia: ma come mai non ci sono riuscito prima?
    ottime la tue tartelettes :P

    RispondiElimina
  21. voglio provare assolutamente questa crema, è troppo invitante!

    RispondiElimina
  22. Che dolcetti favolosi!!! belle anche le foto!! ti metto il link di un concorso carino se ti va di participare, è organizzato da santa cristina e si vince un iPad2!! http://www.santacristina1946.it/stappaescatta ! Saluti!! Rita

    RispondiElimina
  23. Ciao, ho copiato un sacco di belle ricette dal tuo blog ma non ho mai postato alcun commento.
    Venerdi' sera ho fatto queste tartellette e questa deliziosa crema. Sono fantastiche.... mio marito le ha divorate.
    Ho fatto un corso di pasticceria e mi hanno insegnato a fare una crema pasticcera squisita che riesce SEMPRE ed e' facilissima. Se vi interessa la posso postare.
    A presto

    RispondiElimina
  24. @Maurizia: ma che dolce! Grazie davvero :) Fa sempre tremendamente piacere scoprire che qualcuno prova le mie ricette e soprattutto sapere che hanno avuto successo :D Grazie, grazie, grazie!!! Ma certo che la puoi postare la crema pasticcera, se poi dici che il risultato è garantito, perché no? :)

    RispondiElimina
  25. Ciao Claudia, mi fa molto piacere mandarti la mia ricetta per la crema pasticcera.
    500gr di latte
    150gr di zuccero semolato
    50gr. di farina forte
    5 tuorli d'uovo
    mezza stecca di vaniglia
    Una striscia di scorza di limone(att.ne a non arrivare al bianco del limone perche'amaro )

    Fare bollire il latte con metà dello zucchero e gli aromi.Mescolare i tuorli con il restante zucchero e la farina setacciata.Quando il latte bolle,togliere dal fuoco e versare circà metà del composto preparato.Dopo aver frustato bene unire il restante, riportare a bollore mescolando di continuo. Bollire circa un minuto.

    Per non far creare la crosticina sopra la crema mentre si raffredda coprirla con la pellicola trasparente, aderente alla crema senza lasciare bolle d'aria.

    Spero di essere stata di aiuto.

    RispondiElimina
  26. Davvero invitanti e originali e la squisita foto ne mette in rislato tutta la bontà :)

    Un bacio

    RispondiElimina
  27. Hello, yes this article is really nice and I have learned lot of things
    from it regarding blogging. thanks.

    Here is my web site - legal highs

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.