pesto di ortiche

13:21

È da marzo che sono a caccia di ortiche, prima non c'erano, poi il tempo piovoso mi ha fatto completamente passare la voglia di camminare in campagna, poi finalmente le ho trovate. Per capire se effettivamente erano ortiche ho pensato bene di toccarle finendo con due dita gonfie e con un prurito che mi è passato solo il giorno seguente :) E io che mi chiedevo come fosse l'orticaria da ortica, non perché non l'avevo mai provata, anzi, ci sono finita in mezzo tante di quelle volte da piccola che nemmeno ricordo, ma perché è passato talmente tanto tempo dall'ultima volta che volevo riprovare la sensazione!

Così da quella passeggiata me ne sono tornata a casa con un bel mazzolone di ortiche fresche fresche e alcuni luertis... ho poi scoperto che, in quel tratto di campagna che conosco bene e che sfrutto per le mie passeggiate, ho a disposizione anche tantissimi mazzetti di erba cipollina selvatica. Come ho fatto non notarla gli anni passati? La prossima volta quindi me ne uscirò da casa con i guanti (per le ortiche) e due borse separate per raccogliere svariate erbe! Anzi, si accettano consigli su altre foglioline selvatiche da raccogliere... io mica ne conosco molte!

pesto di ortiche e nocciole

L'idea era proprio di farci un pesto con le ortiche, la prossima volta proverò dei ravioli e un classicissimo risottino. Intanto questo pesto l'ho mangiato per due giorni consecutivi tant'era buono!
Ingredienti per un vasetto o per 4 persone:
1 mazzo di ortiche
10/12 nocciole tostate
3 cucchiai colmi di parmigiano
sale
olio extravergine q.b.

Lavare le ortiche, scolarle, eliminare i gambi e conservare solo le foglie. Tritarle a freddo oppure lessarle per 30 secondi in acqua calda e, dopo averle ben strizzate, tritarle nel mixer con le nocciole, il sale, il parmigiano e tanto olio quanto basta per ottenere una salsa fluida.
Versare sulla vostra pasta preferita.

Buon 25 aprile a tutti! A me aspettano ben due grigliate :D aiutooo...

Potrebbe interessarti...

19 golosi

  1. io ancora non le trovo anche se le cerco da un pò, avevo in mente anche io di farci un pesto! per adesso mi guardo il tuo che è splendido.. sperando di riuscirlo a fare ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma certo che riuscirai a farlo :)
      Adesso le ho trovate che erano già belle altine... un paio di settimane fa erano davvero minuscole!

      Elimina
  2. Io sabato ho pensato bene di inginocchiarmici sulle ortiche :-s ... questo pesto sembra ottimo ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh oh! Ecco, io le ho toccate per rinfrescarmi la memoria, tu senza accorgertene l'hai scoperto :D

      Elimina
  3. Le ortiche mi ricordano la mia nonna...le raccogliavamos empre epoi mi faceva la frittata! proverò il pesto e che buono con le nocciole!! Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece io da piccola cercavo di evitarle e i miei nonni non le hanno mai usate in cucina... è una scoperta recente per me :)

      Elimina
  4. CHE MERAVIGLIA, spero di trovarle presto per provarlo anche io

    RispondiElimina
  5. Anch'io le ho cercata a marzo, in quel breve sprazzo di primavera..ma niente, la scorsa settimana ho ritentato le ho cercate intorno casa, ancora niente, nel we andrò a casa di mia nonna sperando di essere più fortunata, questo pesto mi ispira davvero.
    Se già non la conosci io ti consiglierei la borragine!
    Marta

    RispondiElimina
  6. Tanto odiose quando pungono, tanto delisiose per il palato! Buonissimo questo pesto :-) Ciao!

    RispondiElimina
  7. Le ho cucinate una volta ma nn mi hanno esaltato, avevano quella sesazione di "felpatino" che proprio non riuscivo a farle andar giù.
    Pero questa idea del pesto è grandiosa!
    :)

    RispondiElimina
  8. ho una piantagione di ortiche!!!! proverò a fare questo pesto che deve essere buonissimo,ma bisogna usare i guanti anche per lavarle ? ciao Cristina

    RispondiElimina
  9. Hai fatto come me con il pesto di asparagi...Prima nella pasta e il giorno successivo sulla carne :)! E approvo a pieni voti i guanti per la tua prossima escursione! Purtroppo non riesco ad aiutarti circa altre piante spontanee, ma se vuoi mi impegno e saprei come far sparire in men che non si dica il contenuto di questo barattolino! Credo proprio che io e questo pesto anche "noccioloso" potremmo andare molto daccordo! Un bacione e buone grigliate!

    RispondiElimina
  10. nooooooo il dito che dolore ahahahah finchè sono qui a Roma di ortiche proprio nn le posso avere ma alla prima occasione buona le cerco!

    RispondiElimina
  11. Wow!!! Buonissimo questo pesto!!! :-)

    RispondiElimina
  12. Complimenti,davvero per il tuo blog delizioso e questa ricetta ,meravigliosa!!
    se ti và vienimi a trovare anche tu,ne sarei ,felice.

    http://www.unpodolceunposalato.com

    RispondiElimina
  13. uhmmmm....le ortiche! ma sai che non sapevo del suo uso in cucina?! sarà buonissimo questo pesto!
    baci

    RispondiElimina
  14. ehm... il pesto dev' essere buonissimo e sicuramente sarà valsa la pena di "provare" a vedere se erano davvero ortiche.. eheh..
    sai che buono su dei tortelli appena fatti!!!!
    gnam!

    RispondiElimina
  15. Che buono, con le nocciole tostate! :)
    Ottimo!

    RispondiElimina
  16. Mai provato il pesto di ortiche. Se ne trovano ancora???? Mi intriga molto la tua ricetta

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.