Vellutata di piselli e basilico con pistacchi

15:12

È primavera, ma fa freddo! Ci credete se vi dico che ieri sera, dopo una pasquetta trascorsa a fare un picnic nel parco con temperature intorno ai 13 gradi, abbiamo acceso di nuovo il caminetto? E aggiungo anche che ho riposizionato pure il piumone :)
Una primavera un po' ballerina, siamo passati da temperature estive a temperature di fine inverno.
Ma la cosa non mi spaventa, anzi, mi fa tornar la voglia di autunno :)
Vellutata di piselli e basilico con pistacchi
Però poi vai al mercato e ti trovi sommersa da fave, taccole e piselli e non puoi resistere!
Così mi sono lasciata trasportare dall'infantile voglia di giocare e scoprire se quel baccello contiene delle sfere grandi, piccole oppure se ne contiene meno della metà di quelli che potrebbe ospitare. Insomma sgranare i piselli è una scoperta ogni volta. Ecco, i miei non erano un granché, piuttosto piccini e mezzi vuoti, ma a loro favore c'era il fatto che erano buoni, lo ammetto.

Questa vellutata è fatta solo con piselli, patata, basilico e yogurt; senza né olio, né burro, né soffritto di alcun tipo. Posso dirvi che era ottima? Insomma, più light di così si muore :)
Vellutata di piselli e basilico con pistacchi

Ingredienti per 2 persone:
300 gr di piselli freschi
1 grossa patata
un mazzetto di basilico
sale, pepe,
20 pistacchi tostati
2 cucchiai di yogurt bianco
erba cipollina q.b.

Lessare la patata in acqua salata per 15 minuti in pentola a pressione o il doppio in pentola normale. Cinque minuti prima del termine della cottura aggiungere i piselli. Con il frullatore ad immersione frullare la patata con i piselli e le foglie di basilico fresco insieme con poca acqua di cottura della verdura. Man mano che si frulla aggiungere altro brodo caldo (circa 1/2 litro o poco più) fino ad ottenere la consistenza desiderata. Regolare di sale e pepe.
A parte lavorare lo yogurt bianco con il sale, il pepe e l'erba cipollina tritata.
Versare la vellutata dei piatti e inserire al centro una cucchiaiata di yogurt e terminare ocn i pistacchi tostati. 


Potrebbe interessarti...

15 golosi

  1. Non ho mai messo i pistacchi tostati nella zuppa di piselli! Mi sa che proverò Buon inizio settimana

    RispondiElimina
  2. Anche da noi ha ripreso a fare un bel freschicino, la tua ricetta è perfetta con questo clima e chissà che bontà! assolutamente da fare al più presto!! Ciao :-)

    RispondiElimina
  3. Anche io una settimana fa ho fatto una vellutata di piselli light, mi hai rimesso voglia :)
    La tua deve avere un profumino delizioso..

    RispondiElimina
  4. condivido in pieno mia cara! Io ho riacceso i caloriferi ;)
    Delicata e squisita la tua cremina...

    RispondiElimina
  5. Buona, bella e sana: cosa volere di più???? bravissima, foto splendide...
    un saluto simo

    RispondiElimina
  6. Ci credo eccome, anche noi ci siamo messi a letto la trapunta... Che meraviglia questa ricetta...

    RispondiElimina
  7. Ecco una bella vellutata delicata e fresca ci sembra un'ottima idea per riprendersi dai pranzi un po' più pesanti di questi giorni! Delicata e gustosa!
    buonissima con i pistacchi!
    baci baci

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia i piselli freschi e con i pistacchi questa vellutata dev'essere davvero super!! :)

    RispondiElimina
  9. Golosissima questa vellutata!!!!

    RispondiElimina
  10. Pistacchi mon amour!! :) che bella questa tua vellutata !
    io li ho da poco sperimentati in una pasta con lo speck..deliziosa!

    RispondiElimina
  11. ma che bontà! il pieno di verde e di sapore! per una neofita dei pistacchi, questa è da provare!!! bellissima!

    RispondiElimina
  12. La zuppa di piselli e' la piu' buona del mondo e con i pistacchi DA FARE !!

    RispondiElimina
  13. che belle foto fanno proprio primavera!

    RispondiElimina
  14. Such a pretty photo! And the recipe, looks good :)

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.