frutta da bere

15:54

Uno degli aspetti positivi dell'estate, per quanto mi riguarda, sono le tantissime varietà di frutta. Pesche noci, pesche tabaccare, nettarine, albicocche, susine gialle, susine rosse, prugne viola, frutti di bosco, fragole, meloni, angurie e tanti altri frutti capaci di conquistare anche i palati più pigri nel consumo quotidiano di frutta. Frutti che adoro mangiare senza niente oppure in una macedonia in cui si mescolano tutti sapori per un finepasto che non ha nulla da invidiare ad un dessert. Frutti perfetti da abbinare ad ingredienti salati o per farci un beverone da servire nelle ultime giornate di caldo.

pesche e albicocche
Tra i miei frutti preferiti ci sono le pesche e la albicocche. E con queste ultime ci ho fatto una bibita fresca, dissetante e adatta anche ai più piccoli. Ideale da bersi a colazione, a merenda o in qualsiasi momento della giornata.

frutta da bere

#momentodinostalgia 
Questa era il colore della mia "craft room" prima delle vacanze. Ora la parete è diventata tutta bianca. Un po' mi dispiace ad essere sincera...donava quel tocco di calore (e colore) che tanto mi piaceva. L'unico inconveniente è che quel verde si rifletteva ogni volta nelle foto che facevo e toglierlo mi portava sempre via un sacco di tempo. Però quanto era bella!!

Ingredienti:

100 g di zucchero
2 pesche bianche
2 pesche gialle
2 lime
3 albicocche mature
500 ml di acqua q.b.

Lavare la frutta (tranne i lime) e frullarla con un bicchiere di acqua (o due) fino ad ottenere un composto liscio.
Filtrare il succo con un colino a maglie fitte e mettere il succo ottenuto in una pentola sul fuoco insieme al succo spremuto dei lime, alla restante acqua e allo zucchero. Mescolare finchè lo zucchero non si sarà completamente sciolto. Filtrare di nuovo il tutto per togliere anche i filamenti più piccoli di frutta, lasciar raffreddare a temperatura ambiente e imbottigliare. Riporre in frigorifero e servirlo con cubetti di ghiaccio ed eventualmente allungato con altra acqua fresca. Si conserva per due giorni in frigorifero.

Ringrazio di cuore Oxana per questa (ed altre) bellissime stoffine :)

Potrebbe interessarti...

10 golosi

  1. Che bontá!! Mi hai fatto venire sete!!

    RispondiElimina
  2. Ora arrivo io ad amplificare il tuo momento nostalgia. Mi ha colpito proprio quello sfondo verde e mi stavo chiedendo se fosse il muro o un foglio colorato fissato ad un cavalletto. Leggendo poi e' arrivata la risposta! E se vogliamo passiamo ad un momento nostalgia numero due: tra poco addio pesche e addio frutta estiva ;)! Un bacio

    RispondiElimina
  3. Stavo per scrivere la stessa cosa di Saretta ma facciamo finta di niente...

    RispondiElimina
  4. In effetti quel verde è proprio bello...però ti capisco, meglio limitare i danni se no si finisce per perder gli occhi con photoshop :P
    Me la berrei tutta d'una fiato questa frutta!!!!!!!!splendida come sempre :)
    Baci

    RispondiElimina
  5. anche a me piaceva tanto il verde della parete, ma cambiare ogni tanto bisogna!
    E prendo spunto per preparare la tua frutta da bere anche alla mia ragazzina, che fa una fatica a mangiarla....

    RispondiElimina
  6. dovremo abituarci tutti a fare dei buoni succhi per i nostri piccoli fatti in casa, invece di comprare quelle schifezze pronte in brik...ottima idea e soprattuto bravissima!
    buona serata!

    RispondiElimina
  7. Buonissima bibita e foto stupende!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissime foto.. Hai mai pensato di fare un corso di fotografia per noi blogger? Io ci sono se mai pensi di farlo.

      Elimina
  8. Ciao, grazie per il consiglio.
    Complimenti per il blog e per le bellissime foto. Se ti piacciono le ricette di cucina tradizionale piemontese vieni a trovarmi http://cucinapiemontese.blogspot.it

    RispondiElimina
  9. Bellissima idea e le foto, Claudia!
    Grazie a te:)
    Bacione

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.