torta di uva americana

14:30

torta di uva americana
Nel giardino di mamma c'è una vite vecchissima che produce sempre una succosissima uva. C'è da quando ho memoria e forse anche da prima che io nascessi. È d'obbligo gustarla così, presa direttamente dalla vite e portata in tavola, ma ho sempre amato anche raccoglierne qualche acino mentre ci passo vicino e mangiarlo senza nemmeno lavarlo.
torta di uva americana
Dalle nostre parti è usanza farci la "Bertolina" una tota rustica che contiene appunto questo tipo di uva. Alcuni usano una base fatta con la pasta di pane e altri usano un impasto da torta. Io ho preferito provare con questa seconda versione visto che in genere a me i lievitati non lievitano :)
Recentemente poi ho iniziato ad apprezzare di gran lunga stampi da torta di piccole dimensioni piuttosto che quelli grandi, in questo modo la torta rimane più alta e più bella!
Perfetta a colazione, a merenda o per qualsiasi momento della giornata in cui si ha voglia di qualcosa di dolce da mettere sotto i denti e che, grazie alla frutta, aiuta il senso di colpa a starsene lontano :)

Ingredienti per una tortiera piccola (diam. 19 cm):
400 g di farina
90 g di burro (+ una noce per ungere la teglia)
90 g di zucchero (+ 2/3 cucchiai)
1/2 bustina di lievito
2 uova
2/3 cucchiai di latte (o acqua)
un pizzico di sale
300 g di uva americana senza noccioli

In una ciotola (o sulla spianatoia) mescolare la farina con lo zucchero, il lievito ed il sale; aggiungere il burro freddo tagliato a pezzetti, le due uova e lavorare tutti gli ingredienti finché il composto sarà liscio ed elastico. Se dovesse risultare troppo asciutto aggiungere i cucchiai di latte o acqua finché non avrete raggiunto la giusta consistenza. Mettere la pasta a riposare in frigorifero per mezz'oretta.
Sgranare l'uva, lavarla ed asciugarala accuratamente.
Imburrare ed infarinare una teglia a cerniera.
Dividere l'impasto in due parti tenendone una un po' più grande per il fondo e la più piccola per la superficie. Stendere il cerchio più grande mettendo l'impasto fra due fogli di carta forno e adagiarlo nella teglia, bucherellare il fondo con una forchetta, versare l'uva, spolverare con due cucchiai di zucchero e coprire il tutto con il cerchio più piccolo di pasta.
Cuocere a 180°C per 50/60 minuti finché la superficie sarà dorata e l'interno asciutto (prova stecchino).
Servire con una spolverata di zucchero a velo.

Potrebbe interessarti...

28 golosi

  1. è una meraviglia!! e chissà che buon sapore! anch'io da qualche tempo preferisco tortiere dal diametro più piccolo! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Carlotta!
      A parte il fatto che con una tortiera piccola mangio meno torta perchè mi sembra poca e quindi mi dispiace finirla ;) ma poi per noi che siamo in due è decisamente più pratica! :)

      Elimina
  2. Sono certa che questa torta è davvero deliziosa oltre che bellissima. Posso utilizzare anche altri tipi di frutta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo che sì!
      Io in genere la faccio con l'uva perchè dolce con una nota piccola aspra, ma puoi metterci quello che vuoi, mele e pere comprese! :)

      Elimina
  3. che squisitezza!! non dev'essere difficile ,,, ci proverò
    ciao! silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! È davvero semplice e le varianti sono infinite :)

      Elimina
  4. Adoro questa torta!!me la prepara sempre mia nonna e la fa davvero bene, dovrei imparare anch'io :)Grazie della ricetta, ci proverò!
    un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina, sicuramente tua nonna ha una versione più golosa della mia e magari ha anche la ricetta della classica Bertolina, quella con la pasta da pane!
      Se riesci a farti dare la sua ricetta poi me la giri? :)

      Elimina
  5. Hai proprio ragione, gli stampi piccoli sono molto più comodi e rendono tutto molto scenografico :D
    Come sempre post, ricetta e foto mi piacciono taaaaaaaaaaaantissimo!!!!
    un abbraccio ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima!!
      Io gli stampi piccoli li trovo molto più fotografabili (soprattutto se lo spazio a disposizione è limitato) e accattivanti!
      Un abbraccio..

      Elimina
  6. wow, la torta con la sorpresa!
    bellissima!
    alla prossima!

    RispondiElimina
  7. Complimenti! Una torta eccezionale!! Ottimi anche gli scatti che hai fatto!

    RispondiElimina
  8. Mamma mia è altissima, uno spettacolo!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Bella la tua torta, mi piace molto! Anche io preferisco, ormai, le torte piccole... Una scusa per farne sempre di nuove!!!

    RispondiElimina
  10. Torta o foto: non so davvero cosa mi piace di più...Ma visto che oggi ho una fame incredibile opto per il dolce, l'uva americana mi ricorda tanto mio nonno...che ce l'aveva nell'orto...bellissima la tua!
    baci simo

    RispondiElimina
  11. Che meraviglia!! :)
    Pensa che nemmeno un'ora fa ho sfornato un cake all'uva americana (ma in forma di succo) :D

    RispondiElimina
  12. questa ricetta te la copio al volo!
    la trovo troppo buona!!! :P
    grazie! :)

    RispondiElimina
  13. Che meraviglia... una bella fetta ora la mangerei proprio..

    RispondiElimina
  14. ma che bella è! mi sembra di sentirne il profumo :)!!

    RispondiElimina
  15. Che torta magnifica, con tutti quei succosi chicchi d'uva che escono. Buonissima

    RispondiElimina
  16. Torta splendida, decisamente una golosa alternativa alla classica schiacciata :)

    RispondiElimina
  17. Anche io ho una serie di stampi per torta piccoli, così ho l'illusione di mangiare meno dolci, ma questa bella torta all'uva la preparerei in versione maxi!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  18. Ma che spettacolo questa torta, ripiena di dolcissima uva! la provo Cla, la provo! un bacio

    RispondiElimina
  19. Ma che meraviglia!!
    Laura@RicevereconStile

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.