torta di pane vecchio e mele

09:49

Vi avevo promesso che alla mezzanotte di ieri avrei proclamato il vincitore del giveaway, ma perdonatemi, mi sono addormentata poco prima! 
Però stamattina alle 7 ero già in piedi e giravo per casa di buonumore e con la giusta carica per affrontare questa nuova giornata. La prima cosa che ho fatto è fare colazione con una fetta di pane caldo e marmellata, poi caffè e poi ho cominciato a mescolare pezzi di pane vecchio con del latte fresco, qualche goccia di cioccolato, una mela e ho messo in forno un dolce, di quelli buoni, semplici, rustici e di riciclo. Perchè se è vero che qui di pane se ne consuma poco, qualche avanzo c'è sempre e, oltre a sfamare i cani del vicino a sua insaputa, ogni tanto ci faccio un dolce.
torta di pane vecchio e mele


Ingredienti 
200 g di pane vecchio
500 ml di latte intero
1 uovo
4 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di miele
3 manciate di gocce di cioccolato
1 manciata di uvetta secca
1 mela
due cucchiai di granella di nocciole
burro q.b.
pangrattato q.b.

Spezzettare con le mani il pane secco in pezzi piuttosto piccini, ma non troppo. Aggiungere il latte e mescolare in modo che il pane lo assorba per bene. Unire un uovo intero, lo zucchero, il miele  e mescolare di nuovo. Sbucciare una mela. tagliarla a fettine sottili e unirla al composto insieme con l'uvetta, le gocce di cioccolato e la granella di nocciole.
Ungere una teglia con del burro, spolverare con del pangrattato e versarci il composto, livellare con un cucchiaio e infornare a 180°C per 35/40 minuti o finché non risulterà dorata.

Dunque siamo giunti al momento clou! :D 
Il messaggio che più mi ha messo entusiasmo, serenità e voglia di primavera è quello di Francesca per il semplice fatto che potrebbero essere parole mie, sono questi piccoli gesti, questi piccoli piaceri e queste sensazioni che io chiamo primavera.  

" Un cestino per il pic nic con dentro un libro, dei muffin e un succo di frutta alla pesca.
  Una passeggiata in bicicletta la domenica mattina, attraversando strade o parchi tra i petali rosa.
  Le ballerine che tiri fuori di nuovo dall'armadio.
  Il frullato alle fragole, le prime della stagione, sognando quelle ancora più dolci. 
  Una maglia a fiori o a righe. 
  Il canto degli uccellini al mattino.
  Il sole tiepido sul viso quando ti fermi un attimo su una panchina.
  La distesa di margherite sui prati e le collane che facevo da bambina.
  Le farfalle. 
  Cucinare con la finestra aperta. 
  Abituarsi piacevolmente al fatto che alle 17 non fa più buio. 
  Prenotare un viaggio, magari da fare a maggio.
  Rivedere il mare per la prima volta dopo l'inverno.
  Le primule.
  Apparecchiare la tavola con il colore verde acqua o il celeste. 
  Prendere il tè meno bollente.
  Questa, per me, è la primavera. :-)"

Grazie a tutti per aver partecipato, per esservi aperti con me, per avermi regalato emozioni e per tutti i complimenti che mi avete fatto. Vi dico solo una cosa, stay tuned, è possibile che presto ci sarà un altro giveaway :)


Potrebbe interessarti...

19 golosi

  1. La maglia, a righe. A maniche lunghe, di cotone, con il collo a barca. Rosse e rosa, o rosse e bianche. E le rondini, il loro garrito, e vederle la sera quando ormai tramonta, ma molto più tardi..
    E le ricette per fare le pulizia di Pasqua nella dispensa, come questa, che è bellissima, e la foto non mente!!! :*
    Ero tentata di partecipare, ma ti giuro, sono giorni così stancanti che ieri alle 22 quando ho letto il post, mi sentivo come fossero le 4 di notte! Però forse nel post di oggi di quella sensazione di primavera, in qualche modo, ne ho parlato....
    Bacibaci, e questa foto, questo post e questa ricetta sono veramente meravigliosi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh che dolce che sei Rossella!! :)
      Posso capire la tua stanchezza, io ho cercato di resistere fino a mezzanotte, ma non c'è stato nulla da fare! Saranno i mille impegni, la primavera o l'età :D
      Anche per me è esattamente tutto quello che hai scritto la primavera, rondini comprese! Ah, quanto le amooo!
      Grazie per i complimenti, sei un tesoro!
      Un bacione

      PS: a breve ce ne sarà molto probabilmente un altro di giveaway! ;)

      Elimina
  2. Una torta rustica che mi piace un sacco e mi fà tornare bambina!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Memole!! Sai che invece io da bambina non l'ho mai mangiata? È meno di un anno che la faccio, ogni volta con delle varianti :)

      Elimina
  3. mai fatta la torta di pane raffermo, ma è qualcosa che voglio assolutamente provare, m'ispira davvero un sacco! la tua poi, con l'uvetta e il ciocco è fantastica!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie milleee! La consistenza è piuttosto umidiccia con la mela, non aspettarti una torta compatta e asciutta, è un dolce da colazione, merenda ecc... ma io lo adoro!!! :)

      Elimina
  4. mi era piaciuto tanto anche a me il commento di francesca anche io avrei premiato lei!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ilariaaaa! Che bello essere complici :)
      Sei speciale!

      Elimina
  5. io amo i dolci con il pane secco, a casa mia di pane ne compriamo poco perché non ci siamo mai, e le poche volte che lo compro nel fine settimana finisce che mi faccio prendere dall'entusiasmo e ne prendo sempre troppo, così mi avanza sempre.. in genere lo secco e ci faccio il pangrattato, ma questo dolce mi piace moltissimo e già mi immagino quella consistenza un po' "gnucca", umida e compatta che adoro. al prossimo avanzo di pane lo voglio proprio provare, posso sostituire tutte le gocce di cioccolato con l'uvetta? che io e il cioccolato non andiamo molto daccordo.. che dici?
    a presto!
    barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh che bello!
      Certo che puoi, anzi, puoi metterci tutto quello che più ti piace dentro, puoi togliere la mela, puoi aggiungerci un po' di essenza di vaniglia, arricchirlo con noci, pinoli, albicocche secche, mirtilli disidratati, scorza di limone, frutta candita, mirtilli surgelati... insomma tutto quello che più ti piace. :)

      Elimina
  6. non ho mai fatto una torta con il pane, però l'aggiunta del miele, dell'uvetta e del cioccolato deve essere proprio giustissima!

    RispondiElimina
  7. Uhhhhh ma che bella ricetta!! *_* Complimenti anche a Francesca! ♥
    Non ho fatto in tempo a commentare ma son felice che abbia vinto una amica! :)

    RispondiElimina
  8. Immaginavo avrebbe vinto francesca, anche a me è piaciuto tanto il suo commento, difatti ho scoperto il suo blog proprio grazie a quello1!!
    complimenti francesca!! :))

    RispondiElimina
  9. CIAO CLAUDIA!!CHE RICETTA!! UTILIZZARE POI IL PANE...LA DEVO FA' ^_^ BACI

    RispondiElimina
  10. Tu ricicli il pane e io la pasta... che bontà la cucina del riciclo! ;) un bacio

    RispondiElimina
  11. Grazie a tutti! E' stata davvero una bella sorpresa di primavera! :-)

    RispondiElimina
  12. Ciao! Questa la devo provare il pane vecchio c'è sempre in casa :)quasi quasi ci aggiungo anche qualche pinolo :)
    complimenti per le foto!!

    RispondiElimina
  13. Hi! I’m new follower of your blog and would like to invite you to join me at my weekly Clever Chicks Blog Hop:

    http://www.the-chicken-chick.com/2013/03/clever-chicks-blog-hop-27-pizza-rustica.html





    I hope you can make it!



    Cheers,

    Kathy Shea Mormino

    The Chicken Chick

    RispondiElimina
  14. Quando abitavo coi miei avevamo un sacco di pane vecchio, perché in 5 è difficile fare previsioni su chi mangerà pane e quanto, ma non veniva sprecato, nutriva le galline del nonno :)
    Ora che sto da sola non me ne avanza mai, ma quando leggo ricette come queste vorrei tanto del pane vecchio a portata di mano! :P

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.