Acqua al rabarbaro

14:22

acqua al rabarbaro

E dopo le vacanze si ricomincia a cucinare... poco, lentamente e senza troppi esperimenti nuovi.
La fine dell'estate mi sa proprio che è vicina, (cosa che mi piace parecchio :D) i temporali quasi quotidiani, le serate fresche, le mattine ancor più frizzantine lasciano spazio a pomeriggi caldi e soleggiati. Le temperature lentamente iniziano a diminuire e il mio termometro non segna più 35 gradi all'ombra come qualche settimana fa.

Ma siccome, appunto, i pomeriggi sono ancora caldi e la voglia di rinfrescarsi con qualcosa di buono continaua ad esistere in me, cosa c'è di meglio che bersi un semplice bicchiere d'acqua fresca? Beh ci sarebbe questa acqua al rabarbaro. Si al rabarbarooo! La mia piantina ha tre annetti di vita e produce sempre una gran quantità di gambi nuovi per tutta l'estate. Anche se a dire la verità non ho ancora ben capito quand'è il miglio periodo di raccolta... anzi, voi lo sapete? :)
Quindi unire acqua ad uno sciroppo preparato con del rabarbaro e dello zucchero è stato l'unico esperimento di questi giorni. Che dite, vi piace?


Ingredienti:
180 gr di zucchero
400 gr di rabarbaro
1 lime
1 litro d'acqua

Lavare e tagliare a pezzettini il rabarbaro e metterlo in un pentolino con lo zucchero e 200 ml di acqua; portare ad ebollizione e cuocere finché il rabarbaro sarà morbido. Lasciar raffreddare completamente, filtrare lo sciroppo eliminando il rabarbaro e aggiungere l'acqua. Servire con tanti cubetti di ghiaccio e fettine sottili di lime.


acqua al rabarbaro

Potrebbe interessarti...

15 golosi

  1. Che meraviglia!
    io il rabarbaro non lo trovo..purtroppo :(
    un bacione grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ileana, prova a guardare nei garden, io ho preso delle piantine lì e da anni non smettono di produrre ;) Risparmi ed è a km zero.

      Elimina
  2. Il Rabarbaro è versatilissimo...e questa ricetta rinfrescante ne è la prova!!! Bravissima come sempre!!!
    Un saluto

    Chiara

    RispondiElimina
  3. ma dove lo trovate il rabarbaroooo? Mi piaceva moltissimo da piccola... li usavamo come ombrelli :D e poi è buono..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jelena, guarda, come dicevo sopra, se vai nei garden o nei posti dove vendono piantine da orto lo trovi sicuramente. Costa pochi euri e dura tantissimo! :)

      Elimina
  4. Molto dissetante!! Devo trovare il rabarbaro... accidenti quante cose buone si possono fare con questa radice!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina, io l'ho cercato per una vita, inutilmente, l'ho anche preso in un piccolo fruttivendolo a Milano che me lo ha fatto pagare come fosse oro, una cosa come 8 euro 5 gambi... pazzesco! Poi ho visto la piantina e tac, piantata! Ora è bella e rigogliosa e continua a produrre :)

      Elimina
  5. non l'ho mai assaggiato di cosa sa? se lo trovo lo compro ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È aspro ma dolce... non so trovare qualcosa di simile nel gusto e nella consistenza. Insomma, lo devi provare ;)

      Elimina
  6. si mi piace moltissimo ..anche qui iniziamo a respirare ma ti giuro che qui a Ferrara c'erono 39 gradi ...pareva di morire...baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhhh! 39 gradi è qualcosa di esagerato! Ti capisco benissimo, credimi! Meglio le temperature di settembre a quelle estive per quel che mi riguarda :D

      Elimina
  7. io nei balcani (adesso non mi ricordo più se era in serbia o in bosnia) ho toccato i 47! adesso però sono di nuovo a bruxelles e me li sogno solo.

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.