Confettura di fine estate

23:55

confettura di fine estate

Rieccomi nuovamente comparire con una ricetta (e anche con il nome del vincitore del giveaway!!) ;)
Eh si, in questo periodo sono un po' a corto di ricette o meglio, di tempo. Rimedierò presto, giurin giuretto! Intanto ecco quello che ho prodotto stamattina, ovvero una confettura semplice, dal sapore dolce ma non troppo e che racchiude tutto il sapore di alcuni dei miei frutti preferiti dell'estate!
È davvero semplicissima prepararla e sarà fantastico aprirne un barattolo in inverno, magari quando fuori c'è la nebbia o, meglio ancora, quando nevica e la voglia di dolci e coccole è davvero alle stelle. Perchè diaciamocelo quando nevica si ha voglia di accendere il forno e produrre dolcetti e pasti comfort, di quelli che fanno profumare la casa di burro e zucchero e di cibi che mettono allegria e calore al solo profumo. Tutto questo per dirvi che una crostata con una marmellata come questa non sarò mai banale nè scontata ;)
Confettura di fine estate Ma, giustamente, sarete curiosi di sapere chi si è aggiudicato il giveaway vero?
È stato davvero difficile scegliere fra tutti questi commenti dolci, caldi e avvolgenti, se avessi potuto li avrei premiati tutti quanti, credetemi! E quindi alla fine ho girato la frittata all'uomo di casa, perchè io ero davvero in crisi. Quindi ha scelto lui per me! E se devo dirla tutta ha scelto uno dei commenti che avevo scelto io, senza che avessi espresso le mie preferenze!!! ;)

Riporto qui il commento:
"Per me l'autunno da quando sono a Siena per studiare è tutta un'altra cosa: l'autunno è più presente, è più vivo, è più generoso. E' riprendere la abitudini, ritrovare i miei amici e del tempo libero tutto per me. Tempo libero per riaccendere il forno, aspettare che qualcosa dentro prenda forma, aprire, sbirciare e sentire un profumo diverso ogni volta: nocciole, zucchero, cioccolato... Tempo libero per dedicarmi all'uncinetto e pensare già ai regalini per Natale, pensare ai gusti di ognuno, capire meglio la loro personalità e così creare un pensierino diverso dall'altro per sorprendere tutti... Tempo libero per delle passeggiate, per meravigliarmi ancora della natura, per ammirare i frutti che la terra produce con generosità e i colori cangianti delle colline toscane, foglie di vite rosse, verdi, gialle... Tempo così libero e spensierato da potermi godere lo spettacolo delle foglie che si staccano dai rami, fanno delle giravolte per aria e si posano leggere per terra... Tempo per rallentare i miei passi quando piove, chiudere gli occhi e sorridere mentre ascolto la pioggia cadere sul manto di foglie per terra e fare "plic, plic, plic..." Tempo per indugiare sotto le coperte come quando ero bambina, e intanto viaggiare con un documentario in tv, con un libro in mano o semplicemente con la mente verso nuovi sogni, nuove mete, nuove aspettative per questo anno (accademico nel mio caso) che sta per cominciare…"

Complimenti a tutti voi per aver partecipato e per avermi addolcito e scladato il cuore con le vostre parole... sono sempre più convinta che l'autunno sia la stagione più romantica dell'anno e molti di voi me l'hanno confermato!
Complimentissimi a Laura!!!
Aspetto una mail con il tuo indirizzo per la spedizione ;)

Ingredienti per 4 vasetti:
600 g di prugne (privati del nocciolo)
400 g di pesche (privati del nocciolo)
300 g di zucchero
la scorza gratugiata di 1 limone bio
il succo spremuto di mezzo limone

Lavare la frutta, eliminare il nocciolo e tagliarla a tocchetti piuttosto piccoli. Metterli in una casseruola con lo zucchero, la scorza del limone e il succo spremuto e filtrato. Lasciar sobbollire e schiumare di tanto in tanto. Cuocere, a fuoco basso, per circa 40/50 minuti o fino a quando facendone cadere una goccia su un piattino quest'ultima resta ferma.
Mettere la confettura in vasetti puliti e asciutti, capovolgere a testa in giù per 24 ore (in modo che si crei il sottovuoto) e riporre in dispensa.

Come sterilizzare i vasetti?
Il metodo classico prevede di lavarli e farli bollire, avvolti da strofinacci, in una pentola piena d'acqua per almeno mezz'ora, toglierli dalla pentola con una pinza e farli aciugare a testa in giù su un canovaccio pulito.

Il mio metodo invece prevede di lavare bene i vasetti, accendere il forno a 120°C, inserire i vasetti e lasciarli asciugare per bene per circa 20 minuti. Togliere i vasetti caldi dal forno, lasciarli leggemrente intiepidire e versarci la confettura ancora calda.

Potrebbe interessarti...

8 golosi

  1. Wow grazieeee, sono felicissima!!! E' da tanto che desidero vincere un giveaway con i tuoi bellissimi prodotti... non me lo aspettavo proprio che avresti scelto il mio commento!!! Ti invio subito l'email :)

    RispondiElimina
  2. Complimenti a Laura! Io "tartino" e vi saluto :-)

    RispondiElimina
  3. Mi sarebbe molto piaciuto vincere ma complimenti alla vincitrice, il suo commento è molto bello

    RispondiElimina
  4. Complimenti a Laura!
    Questa confettura sembra ottima :)

    RispondiElimina
  5. Ah Cla, che cosa meravigliosa questa confettura!!! Adoro le prugne fatte così ed anche le pesche, quindi sono certissima che la loro unione sia divina! :-D
    Ma come ho fatto a perdermi il tuo giveaway? :-((( Aspetto il prossimo ed intanto ti mando un mega gigantesco bacione! :-***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ago quanto sei dolce tu? Decisamente più della confettura! Grazie davvero :*

      Elimina
  6. Claudia hai scritto confettua invece di confettura! eheheh, sarà sicuramente squisita anche senza la R. Complimenti per il tuo fantastico blog. Matteo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahhh! Grazie Matteoo! Errore di stanchezza, ammetto che il post l'ho scritto alle 11 di sera! Grazie della segnalazione e per i complimenti ;) Buon weekend!!!

      Elimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.