33 anni e una Pavlova

15:30

Si, ci risiamo! Ogni anno arriva il giorno del mio compleanno e, nonostante le cifre aumentano continuamente, io sono felice di invecchiare (a modo mio) :D

Mi piace svegliarmi la mattina del 5 novembre e sentire che quel giorno sarà tutto mio, potrò allegramente poltrire senza sensi di colpa e potrò fare tutto ciò che mi passa per questa testolina.
Ai festeggiamenti troppo "festosi" preferisco la quiete e sentirmi coccolata. Il giorno del compleanno è per me un piccolo traguardo per voltarmi indietro e vedere quello che ho combinato dall'ultima candelina spenta e posso ritenermi soddisfatta, per davvero!
Ho aperto la p.iva, mi sono messa in gioco, ho raggiunto degli obiettivi, ho acquisito nuove conoscenze e ho fatto nuove esperienze. Ho iniziato alcuni progetti e ne ho chiusi un paio: About Food (concluso a malincuore per mancanza di tempo) e Th-ink (abbandonato definitivamente sempre per questione di tempo ma anche per punti di vista diversi, lavorare con delle amiche non è sempre facile, si sa). Sono comunque progetti a cui ho tenuto molto, a cui ho dato tanto e che in cambio mi hanno regalato, in un modo o nell'altro, grandi soddisfazioni e mi hanno anche fatto aprire gli occhi su molti altri fattori, nel bene e nel male. Insomma il compleanno è sempre stato un dolce traguardo per me.
Lo scorso anno spegnevo 32 candeline con questo dolce, che ancora amo preparare e che mi è rimasto nel cuore dal tanto che è buono!!
Quest'anno di dolci me ne sono regalata ben due! :D
33 anni!

Il primo è stato in realtà un piccolo esperimento, niente di particolare in effetti, ma volevo pasticciare con i colori e la sac-à-poche (strumento con cui ancora non riesco pienamente ad andare d'accordo, ahimé!!) fatto da un semplice Pan di Spagna e crema al burro colorata; quello che volevo era un dolce d'effetto, fotogenico ed allegro.

pavlova
Il secondo è invece un dolce che volevo preparare da taaanto, tantissimo tempo: la Pavlova. Un dolce scenografico, semplice da preparare e che nella versione autunnale (ovvero senza frutta fresca) da quel tocco di decadenza che non guasta mai :)
Ecco forse la meringa andava cotta un filino in più, ma chissenefrega! In fondo oggi è il mio compleanno e la perfezione e la precisione non fanno parte delle mie doti, quindi seppur imperfetti, questi dolci mi assomigliano parecchio. :D
Grazie a tutti voi per gli auguri che mi state facendo, grazie per esserci sempre, grazie per la compagnia che mi fate, ogni giorno...

Ingredienti:
per la Pavlova:
4 albumi
150 g di zucchero semolato
2 cucchiaini di maizena
1 cucchiaino di aceto bianco o succo di limone

per la crema chantilly al caffé:
3 tuorli
100 g di zucchero
2 cucchiai di fecola
400 ml di latte
1 caffé ristretto
1 cucchiaio di cacao
250 g di panna montata

per decorare:
50 g di cioccolato fondente fuso
nocciole tostate q.b.

Nella planetaria montare gli albumi a neve fermissima, una volta fermi unire poco per volta lo zucchero a cucchiaiate, continuando però a montare. Quando sarà diventato bello lucido unire la maizena ben setacciata e l'aceto bianco. Rivestire una teglia con della carta forno, spolverare con poca maizena (per rendere più semplici il distacco della pavlova dalla teglia una volta cotta) e con un cucchiaio o una sac-à-poche formare due cerchi di circa 20 cm di diametro, lasciando più composto sui bordi. Infornare a forno caldo a 120°C per circa 90 minuti. Spegnere il forno e lasciare il dolce all'interno fino al completo raffreddamento (anche tutta la notte).

Per preparare la crema Chantilly sbattere i tuorli con lo zucchero fino ad ottenre un composto chiaro e cremoso. Sempre sbattendo aggiungere la fecola setacciata, il cacao, il caffé freddo, e il latte. Versare il tutto in un pentolino a bordi alti e mettere sul fuoco. Mescolare continuamente con un cucchiaio di legno fino a raggiungere la giusta densità. Togliere dal fuoco. Montare a neve ferma la panna fresca e incorporarne 2/3 alla crema Chantilly fredda. Far fondere il cioccolato a bagnomaria.

Comporre la pavlova disponendo la meringa su un piatto capiente, versare al centro qualche cucchiaio di crema Chantilly, guarnire con le nocciole tostate, decorare con il cioccolato fuso e ripetere l'operazione con il disco di meringa successivo. Alla fine completare con la panna montata. Servire.

Potrebbe interessarti...

15 golosi

  1. Auguriii :) Il giorno del proprio compleanno è sempre il giorno in cui ti ritrovi a fare dei bilanci e quello in cui si rivalutano tutte le esperienze fatte e da cui si traggono tutti gli insegnamenti del caso :) Hai fatto bene a festeggiarti con due torte. E' la tua festa e devi festeggiarti e coccolarti per bene :)

    RispondiElimina
  2. Tantissimi auguri!!! Ben due dolci quest'anno e tutti e due sono meravigliosi!
    La Pavlova è una pura guduria con quella crema al caffè diventa una vera coccola.

    RispondiElimina
  3. Sei speciale anche nel modo di festeggiare... la serenità abita davvero qui, tra i tuoi colori! :-)
    Auguroni! Io ho due anni in più di te... :-)

    RispondiElimina
  4. buon compleanno!!! io tre anni più di te ^_^ siamo giovanissime!! ^________^
    io ad ogni compleanno evito i bilanci altrimenti altro che mani nei capelli!! :D
    ancora auguri!!

    RispondiElimina
  5. Auguroni!!! Anche a me piace tanto il giorno del mio compleanno ^_^

    Ed i dolci sono uno più bello dell'altro :)

    RispondiElimina
  6. Auguri!!! La tua pavlova è una gioia per gli occhi *_* e di sicuro anche per il palato!

    RispondiElimina
  7. Tanti auguri di buon compleanno!
    Io assaggio la pavlova ... Ho un debole per qs dolce :-)

    RispondiElimina
  8. Auguroni!!! Siamo coetanee :D
    Non ho mai assaggiato la pavlova, ma adoro le meringhe e questa mi sembra davvero speciale :)

    RispondiElimina
  9. Intanto, auguroni, cara!
    E poi, hai creato due piccoli, meravigliosi capolavori. Davvero, vorrei essere lì per festeggiare insieme a te ed avere la possibilità di gustare un pezzetto di tanta bontà.
    Baci
    Elli

    RispondiElimina
  10. Hai fatto bene a regalarti due torte! Tanti auguri allora!! :) ti mando un grande in bocca al lupo per il tuoi prossimi progetti che sono sicura sono meravigliosi come quelli conclusi e anche di più :)

    RispondiElimina
  11. Il giorno del compleanno dev'essere proprio come l'hai descritto!E allora tanti, tantissimi auguri ed evviva questi due splendidi dolci!Ciao ciao :)

    RispondiElimina
  12. Ops, auguri anche se in ritardo! ;) Altro che dolce facile, la Pavlova non è affatto elementare, con tutte quelle meringhe! Brava (anche per aver imparato a vivere con piacere il tuo compleanno... io non ci sono ancora riuscita ;))

    RispondiElimina
  13. Cara Claudietta, sei più giovane di me! Hai l'età della mia sorellina minore. Io sono più vecia di 3 anni. Adoro le donne che dicono quanti anni hanno! Numero 1.
    Numero 2.
    Ma sei il mio mito.
    Dopo la prova macaron che abbiamo vinto... ti sei spinta oltre. Il mio piccolo sogno nel cassetto: la pavlova.
    Questo è un segno. Devo provarci pure io ora.
    Numero 3.
    Guarda che torte diverse per il tuo compleanno! Claudia è cambiata!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  14. Il tuo blog è davvero grande , ho più di ogni giorno e ogni volta trovo qualcosa che mi si addice vi auguro buona fortuna .

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.