arrosto di pollo con speck e salsiccia

13:02

arrosto di pollo con speck e salsiccia

Sono stati giorni un po' frenetici questi, a cavallo fra addobbare l'albero (quest'anno fatto tutto con dei coloratissimi e disuguali pom pom fatti a mano), il lavoro e la stesura del menu di Natale. Quest'ultima parte mi trova sempre un po' impreparata, nonostante non faccio altro che cucinare e leggere libri di ricette per tutto l'anno. Diciamo che quando arriva il momento della decisione finale ho sempre troppe varianti fra cui scegliere e vado letteralmente in tilt! Poi però per il pranzo della domenica decido di provare un arrosto arrotolato, come ce ne sono tanti su questo blog, ma stavolta lo faccio di pollo, ci metto pure la salsiccetta all'interno e lo cospargo di senape. A leggere quello che ho scritto vi immaginerete forse qualcosa di pasticciato, di pesante, di unto, ma non è così, ve lo assicuro. Ecco quindi il mio arrosto per il pranzo di Natale ;)
È semplice da fare e il tempo di prearazione e cottura non supera di molto l'ora, poi è possibile prepararlo il giorno prima e cosa fondamentale in questo periodo, è pure un secondo piatto economico!
Ingredienti:
1 grande petto di pollo aperto a libro
100 g di speck
1 piccola salsiccia
6 foglie di salvia
3 cucchiai di senape
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
vino bianco secco q.b.
1 pizzico di sale
pepe nero in grani
1 rametto di rosmarino

Stendere le fette di speck sulla carne, posizionare le foglie di salvia lungo tutta la superficie, eliminare il budello dalla salsiccia e posizionarla orizzontalmente sul lato corto. Arrotolare la carne ben stretta e legarla con lo spago da cucina. Rosolare la carne in una pentola con l’olio extravergine e sfumare con il vino bianco.
Riporre la carne in una teglia, spalmarla con la senape, inserire nello spago un rametto di rosmarino e aggiungere nella teglia alcuni grandi di pepe nero insieme con il fondo di cottura. Infornare a 190°C per circa 1 ora bagnando di tanto in tanto con il vino bianco. Lasciarla intiepidire prima di tagliarla.

Altre ricettdi arrosti:
  Arrosto di pollo, salsiccia e pomodori secchi 
  Arrosto di pollo con cipolle, radicchio e pancetta 
  Ripieno di funghi e nocciole per arrosto 




Potrebbe interessarti...

10 golosi

  1. Partendo dal presupposto che il petto di pollo è una delle poche carni che mangio fin dalla notte dei tempi, che adoro la senape col pollo, che i secondi mi incutono terrore e se sono i secondi per le occasioni mi terrorizzano ancora di più.. direi che hai fatto bingo con questa preparazione! Che poi diciamocelo... quelle fettine anche avanzate i giorni dopo sono buone, magari con un bel purè, gnam!
    Ho messo gli occhi su un'altra tua ricetta: l'arrosto di pollo ripieno di patate e pesto. E mo' qualche faccio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah! Chiara questo è davvero semplice e saporitissimo, con solo 3 ingredienti ;) Lo infili in forno e non ci pensi praticamente più e poi il pollo resta sempre morbido e mai secco. Fra i due, se vuoi provare, fai questo :D
      Da 10 e lode!

      Elimina
    2. E poi diciamocelo Chiara, l'avanzo (se avanza) è ottimo con il puré come dici tu, ma hai presente sotto forma di polpetta? :P

      Elimina
  2. Ti adoro, finalmente su un blog un piatto presentabile sulla tavola di natale ! Che la prozia i cupcakes non li capirebbe...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahhahaha! Grande la prozia :D
      Guarda, io ho deciso, porto in tavola questo che piace a tutti per via degli ingredienti semplici ma decisi e la senape dona quel qualcosa in più. Grazie milleeee! :)

      Elimina
  3. Adoro gli arrosti e le carni ripiene in generale. Bellissimo piatto e bellissima presentazione, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie davvero! Anche io adoro gli arrosti, ma spesso li cuocio troppo e mi escono troppo asciutti... ops!! :D
      Questo mi ha colpita in pieno e l'ho amato al primo assaggio.
      Da rifare e rifare all'infinito!

      Elimina
  4. L'ho realizzato per il pranzo di Natale e, io che ho sempre collezionato insuccessi con gli arrosti, ho invece fatto un figurone. E' buonissimo e anche bellissimo da presentare in tavola. L'unico accorgimento che aggiungerei è di usare una teglia molto alta, perché in forno schizza parecchio, e la parte che amo meno del cucinare è il dover pulire ;-)
    Grazie per le tue ricette sempre perfette e soprattutto realizzabili.
    Ciao e Buone Feste, Serena

    RispondiElimina

© Claudia Gargioni. Powered by Blogger.
Le ricette e le fotografie di questo blog sono di proprietà esclusiva dell'autrice Claudia Gargioni, salvo ove indicato. È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti sopra citati senza l'autorizzazione fornita dall'autore stesso.